Pensione Precoci senza penalità

Risposta di Barbara Weisz

scritto il

Vincenzo D. chiede:

Ho 56 anni e 40 anni di contributi, sono lavoratore precoce e usufruisco della legge 104: ci sono i presupposti per andare in pensione con 41 anni di contributi senza penalità?

Quando avrà maturato i 41 anni di contributi nel 2018, sarà nelle condizioni di utilizzare la nuova forma di pensione anticipata per lavoratori precoci. Per conoscere tutti i dettagli bisogna attendere il decreto attuativo: lo schema del Ministero è stato infatti corretto dopo i rilievo formulati dal Consiglio di Stato, il testo definitivo è atteso a giorni.

Ricordo brevemente quali sono, in base alla normativa di riferimento (comma 199 Legge di Stabilità), i requisiti per la quota 41. Il lavoratore deve avere almeno 12 mesi di contribuzione versata entro il compimento dei 19 anni (lei ha iniziato a lavorare a 15 anni, quindi direi che ha il requisito) e deve trovarsi in una delle seguenti condizioni: disoccupati senza sussidio da almeno tre mesi, caregiver che si occupano da almeno sei mesi del coniuge o di un parente di primo grado convivente (è il suo caso), riduzione della capacità lavorativa pari almeno al 74%, addetto a mansioni usuranti.

=> Pensione caregivers: quali requisiti?

Quanto all’importo della pensione, non c’è nessuna penalità rispetto alla pensione anticipata, quindi l’assegno da lei maturato è lo stesso di un suo lavoratore non precoce che matura i 42 anni e dieci mesi di contributi. Tenga presente che la pensione anticipata per i precoci è strutturale (non sperimentale fino alla fine del 2018, come l’anticipo pensionistico APe), quindi si potrà fare domanda in qualsiasi momento una volta raggiunti i requisiti.

Un aspetto da valutare è infatti il requisito contributivo, che è soggetto ai futuri adeguamenti alla speranza di vita. Sarà quindi incrementato nel 2019, quando è previsto il prossimo scatto. La natura strutturale (permanente) dell nuova pensione con la quota 41 rende però possibile accedervi senza il rischio che si “perda il treno”.

Hai una domanda che vorresti fare ai nostri esperti?

Chiedi all'esperto

Risposta di Barbara Weisz