UNICO 2014 per commercianti, artigiani e professionisti

di Barbara Weisz

scritto il

Istruzioni INPS per la corretta compilazione nel modello UNICO dei contributi previdenziali di artigiani, commercianti e professionisti: termini per i versamenti e novità 2014.

Precisazioni INPS per la compilazione del quadro “RR” del modello UNICO 2014 da parte di artigiani, commercianti e professionisti iscritti alla gestione separata, ai fini della determinazione dei contributi dovuti, alla luce delle novità rispetto di quest’anno.

=> Speciale UNICO 2014

Calcolo contributi

Per i liberi professionisti iscritti alla Gestione Separata INPS, la base imponibile è rappresentata dalla totalità dei redditi da lavoro autonomo dichiarato ai fini IRPEF compreso quello in forma associata o quello proveniente dal regime dell’imprenditoria giovanile. Quindi, devono riportare nel quadro RR5 (colonna 1, codice 1) la somma dei righi:

  • RE22 (contribuente in regime sostitutivo per le nuove iniziative produttive), RE23 o RE25;
  • RH15 o RH16 oppure RH18 (sono redditi di partecipazione in società di persone e assimilate);
  • LM6-LM9 (regime dell’imprenditoria giovanile e lavoratori in mobilità).

La circolare INPS fornisce poi i codici che identificano varie tipologie di reddito, istruzioni particolari per la rateizzazione e per le compensazioni. In particolare, si rileva che mentre per commercianti e artigiani ci sono una serie di paletti relativi ai minimali di reddito, i professionisti possono rateizzare sia il saldo 2013 sia il primo acconto 2014. Le compensazioni avvengono utilizzando il modello F24.

Scadenze versamenti

I contributi sulla quota di reddito eccedente il minimale devono essere versati alle scadenze previste per il pagamento delle imposte sui redditi, quindi entro il 16 giugno 0 16 luglio 2014 (con maggiorazione dello 0,40% a titolo di interessi) per i versamenti a saldo 2013 e primo acconto 2014, ed entro il 30 novembre 2014 per il secondo acconto 2014.

I Video di PMI

Aliquote IRPEF e scaglioni di reddito