Tratto dallo speciale:

Lavoro occasionale: vademecum INPS su novità in Finanziaria 2010

di Noemi Ricci

scritto il

Con la Circolare n.17 del 3 febbraio l'INPS fa il punto sulle novità introdotte con la Finanziaria 2010 nella normativa sul lavoro occasionale di tipo accessorio

Cambia il quadro normativo in materia di lavoro occasionale di tipo accessorio in ottemperanza alla legge Finanziaria 2010. La Circolare n. 17 diffusa il 3 febbraio dall’INPS fornisce un vademecum con le principali novità introdotte.

I lavoratori part-time potranno essere assunti per prestazioni di lavoro occasionale accessorio in qualsiasi settore produttivo, ma in via sperimentale solo per quest’anno e senza poter utilizzare i buoni lavoro presso il datore di lavoro titolare del contratto a tempo parziale.

I datori di lavoro di aziende familiari potranno assumere lavoratori occasionali indipendentemente dal settore produttivo (maneggi e scuderie, enti locali per lavori di giardinaggio, pulizia e manutenzione di edifici, strade, parchi e monumenti) mentre prima era possibile solo per le imprese del Commercio, Turismo e Servizi.

Ricordiamo che per familiare si intende un’azienda in cui collaborano il coniuge, i parenti entro il terzo grado, gli affini entro il secondo.

Gli studenti universitari con meno di 25 anni potranno svolgere regolarmente un lavoro occasionale per tutto l’anno invece che solo nei periodi di vacanza e nei fine settimana.

Infine, i pensionati, potranno essere impiegati anche dagli enti locali.

I Video di PMI

Incentivi auto ed ecotassa 2019-2021