Tratto dallo speciale:

Ritardo pagamenti PA: sostegno alle PMI in Abruzzo

di Teresa Barone

scritto il

Sostegno alle imprese abruzzesi per smobilizzare i crediti vantati con la PA locale: plafond di 60 milioni di euro.

Grazie a un accordo siglato tra CariChieti e Sace Fct, le imprese abruzzesi che vantano crediti con la pubblica amministrazione potranno ricevere sostegno attraverso un plafond di 60 milioni di euro.

Reverse factoring per PMI creditrici

L’intesa tra l’istituto di credito e Sace Fct garantisce alle imprese creditrici della PA l’incasso delle fatture entro i termini, sfruttando il servizio di reverse factoring offerto da Sace Fct.

Una modalità di incasso che consentirà alle imprese locali di ridurre gli oneri finanziari e potenziare la liquidità, dando vita a nuovi investimenti.

L’accordo prevede una collaborazione con Ance Abruzzo che riguarda quindi le imprese edili creditrici verso gli enti pubblici locali: anche le PMI attive nel settore edilizio avranno infatti accesso alle risorse messe a disposizione per smobilizzare i crediti unitamente alla possibilità di usufruire di condizioni di favore presso le filiali di CariChieti.

Ecco il commento del Presidente Ance Antonio D’Intino:

«L’accordo rappresenta un importante sostegno alle imprese Ance in un momento di grave crisi economica e che vantano ingenti crediti nei confronti delle PA.»