Tieniti For.Te.: formazione continua in tour

di Redazione PMI.it

scritto il

Tieniti For.Te. Roadshow: come iscriversi e partecipare alle prossime tappe del tour che promuove in giro per l’Italia la cultura della formazione continua, in modo innovativo e coinvolgente.

Elaborare un piano di formazione continua e investire nella crescita professionale dei propri lavoratori è oggi più che mai un fattore strategico per le imprese italiane. Un aggiornamento costante delle competenze contribuisce infatti a svecchiare i processi e accrescere la competitività sui mercati, consentendo alle imprese di far fronte alle complesse sfide dalla globalizzazione, il continuo sviluppo tecnologico e la trasformazione digitale.

Formazione continua in Italia

In Italia, la cultura della formazione continua stenta a decollare: secondo dati ANPAL, il nostro Paese si pone ancora sotto la media europea per numero di partecipanti (8,3% rispetto al 10,8%).

Fondo paritetico per la formazione For.Te. promosso da CONFCOMMERCIO, CONFETRA e CGIL, CISL, UIL, opera per invertire questa la tendenza, accompagnando il tessuto imprenditoriale italiano in un efficace percorso di valorizzazione.

Fondo For.Te. offre piani alle imprese piani formativi aziendali, territoriali, settoriali e individuali, nella consapevolezza che, nell’era dell’Impresa 4.0, l’impatto dell’innovazione tecnologica sul mondo del lavoro coglie impreparate molte realtà imprenditoriali mentre invece è oggi fondamentale consolidare conoscenze e acquisire competenze multidisciplinari.

Investire nella formazione continua è dunque imprescindibile, come sottolinea Paolo Arena, Presidente di For.Te.:

“È fondamentale che le aziende si mettano in gioco per sostenere percorsi formativi efficaci e dinamici, in linea con la modernizzazione del mercato del lavoro e l’incremento della produttività.  La formazione continua non è un optional, è un importante leva strategica che permette alle imprese e ai lavoratori di competere e stare sul mercato. For.Te. intende contribuire attivamente allo sviluppo delle imprese ed al raggiungimento dell’obiettivo di occupabilità dei lavoratori, ponendosi quale partner delle aziende per far crescere i talenti e quindi far crescere le aziende.”

Roadshow For.Te.

Per promuovere la cultura della formazione continua e spiegarne i vantaggi competitivi, Fondo For.Te. sta girando l’Italia con l’evento “Tieniti For.Te. Roadshow”, alla sua seconda edizione.

Dopo le prime tre Tappe 2018 di Firenze, Palermo e Torino, i prossimi appuntamenti sono:

  • 11 ottobre a Cagliari;
  • 16 ottobre a Bari;
  • 29 novembre a Roma.

A rendere ancor più coinvolgente questo viaggio alla riscoperta dei valori, della motivazione e dell’emozione di far crescere le imprese, ci sarà Anthony Smith, business coach e speaker motivazionale internazionale che, con il suo approccio e metodo in linea con il concept For.Te., fornisce un contributo innovativo alla diffusione della cultura della formazione continua.

Un evento multimediale completamente gratuito al quale possono partecipare tutte le imprese interessate ad approfondire e confrontarsi sul tema della crescita aziendale attraverso un percorso di formazione qualificante.

L’evento, improntato su quella che è la prerogativa di Fondo For.Te., ossia la valorizzazione del contatto diretto con gli aderenti, è un’occasione importante anche per quelle realtà che, pur essendo già iscritte, non hanno ancora avuto l’occasione di partecipare agli avvisi pubblicati.

Per iscriversi a Tieniti For.Te Road Show è sufficiente registrarsi sul sito web di Fondo For.Te., selezionando la Tappa desiderata.

Linea di finanziamento For.Te.

Con oltre 126.000 aziende aderenti e 1.200.000 lavoratori coinvolti, 500 milioni di euro di finanziamenti erogati dal 2005 al 2017 e 82 milioni di euro complessivamente stanziati con Avvisi pubblici, Fondo For.Te. si colloca oggi ai primi posti nel panorama nazionale tra i Fondi Interprofessionali. Tradizionalmente rivolto al Terziario (Commercio, Turismo, Servizi, Logistica, Spedizioni, Trasporti) il Fondo vanta adesioni sempre crescenti di imprese che operano anche in altri settori economici.

La linea di finanziamento prevede:

  • Avvisi generalisti, per rispondere ad esigenze specifiche di aziende e lavoratori. Non solo piani aziendali e interaziendali ma anche piani formativi territoriali e settoriali, per soddisfare fabbisogni formativi in particolari ambiti;
  • Avvisi Voucher, per la formazione individuale a catalogo di micro e piccole imprese;
  • Avvisi Speciali, uno destinato all’innovazione tecnologica, di prodotto e di processo nelle aziende, un altro dedicato al settore socio-sanitario.

Il sostegno di For.Te. agli imprenditori che intendono investire nella formazione continua si è inoltre arricchito dal 2012, con l’attivazione dei Conti Individuali Aziendali e di Gruppo, che consentono alle aziende di finanziare i piani formativi cumulando l’80% di quanto versato annualmente all’INPS e da questo trasferito al Fondo.