Internazionalizzazione, al via in Lazio la formazione per le Pmi

di Alessandro Vinciarelli

scritto il

La Regione Lazio lancia un'iniziativa di formazione per le Pmi del territorio che vogliono puntare ai mercati extra-nazionali. La Sapienza, partner dell'iniziativa, realizzerà i corsi

I prodotti italiani vengono riconosciuti in tutto il mondo come sinonimo di qualità e artigianato. Per mantenere alta la bandiera nazionale anche le Pmi devono affacciarsi al mercato internazionale, promuovendo le loro soluzioni in modo efficace attraverso la giusta strategia comunicativa.

Con questi presupposti la Regione Lazio lancia una iniziativa di formazione, realizzata grazie al supporto dell’università della Sapienza di Roma, dedicata alle piccole e medie imprese del territorio. Gli obiettivi principali sono quelli di rivalutare i processi di innovazione tecnologica e di individuare le giuste strategie di comunicazione nei confronti dei mercati esteri.

La collaborazione con la Facoltà di Scienze della Comunicazione della Sapienza renderà disponibili corsi di formazione a partire dalla seconda metà di gennaio, con una frequenza di tre presenze a settimana per un totale di 150 ore. Le attività verranno suddivise in giornate di insegnamenti in aula o in laboratorio ed esperienza di project work.

Potranno partecipare 40 Pmi laziali operanti nei settori della nautica, della moda, della gioielleria e dell’enogastronomia, che potranno aderire entro il 18 gennaio. Il profitto dei rappresentanti delle Pmi verranno certificati dagli enti promotori dell’iniziativa e potranno introdurre in azienda le nozioni apprese durante il corso.

I Video di PMI

Ambizione Italia: il progetto Microsoft