Lavoro: piano anti-crisi in Liguria

di Teresa Barone

scritto il

Tutte le misure del piano anticrisi della Regione Liguria per favorire lavoro e formazione.

La Giunta della Regione Liguria ha approvato un piano anticrisi volto a favorire occupazione e formazione, stanziando 13 milioni di euro da utilizzare per attivare politiche attive del lavoro a beneficio dei Comuni indicati dal Mise come aree di crisi industriale complessa e di crisi semplice.

=> Lavoro: gap di competenze digitali

«Si tratta di un investimento molto importante – ha spiegato il Presidente della Regione Liguria, Giovanni Toti – in grado di favorire l’occupazione nella nostra Regione che comunque, dagli ultimi rilevamenti presenta dati positivi. La variazione congiunturale degli occupati liguri, nel terzo trimestre 2016, risulta positiva (+ 0,36%) rispetto al precedente trimestre, a fronte di un calo a livello nazionale (-0,23% e -0,58% Nord Ovest) e il tasso di occupazione è pari al 62,81%, con una variazione tendenziale positiva rispetto allo stesso trimestre del 2016 (0,09%). Inoltre, sempre nel terzo trimestre 2016, il tasso di occupazione si mantiene stabile nel settore dell’industria e nel commercio, facendo registrare un lieve aumento nei servizi alle imprese. Sempre nel terzo trimestre 2016 aumentano le imprese agricole iscritte al Registro delle imprese, con un +63,3% e il contributo delle imprese giovanili liguri è pari al 57,1%, molto superiore a quello nazionale che si attesta al 54,1%.»

Risorse

I fondi, come sottolinea l’Assessore Berrino, derivano dalle risorse non spese nel triennio passato destinate al finanziamento degli ammortizzatori sociali. Sono previste più misure di intervento: tirocini e work-experience per i disoccupati nelle aree di crisi industriale, bonus occupazionali per imprese che assumono a tempo determinato e indeterminato, avvicinamento alla pensione di over 60 con più di 60 anni di età che saranno inseriti presso i Comuni e gli Enti Parco nell’ambito di attività di pubblica utilità.

Formazione

Per quanto riguarda la formazione, sarà varato un bando di formazione a sportello dando priorità alle esigenze formative delle aziende collocate nelle aree regionali di crisi industriale stabilite dal piano.

=> Leggi tutte le news per le PMI della Liguria

[native-adv]