Tirocini: assegni più alti per i giovani inattivi

di Redazione PMI.it

scritto il

Passa da 500 a 800 euro il contributo mensile concesso ai giovani under 30 tirocinanti presso le imprese del territorio.

La Regione Lazio ha annunciato lo stanziamento di nuove risorse per aumentare l’assegno mensile concesso ai giovani tirocinanti, erogando 20 milioni di euro complessivi.

Gli assegni mensili concessi nell’ambito dei tirocini attivati a favore dei giovani inattivi di età compresa tra i 18 e i 29 anni, infatti, passano da 500 euro a 800 euro: una parte corrispondente a 300 euro è a carico della Regione, mentre sarà il datore di lavoro a corrispondere la quota rimanente.

Inoltre, i giovani tirocinanti potranno ricevere l’assegno ogni fine mese grazie a un sistema di anticipazione del datore di lavoro e rimborso da parte della Regione.

Con queste scelte nel Lazio personalizziamo e ottimizziamo le opportunità del Programma europeo Garanzia Giovani, andando incontro alle esigenze reali dei nostri cittadini. Rispetto alla prima fase del 2014-2018 (che si è conclusa con 50 mila tirocini attivati e 13mila e 500 contratti di lavoro sottoscritti) vogliamo coinvolgere maggiormente chi ha più difficoltà a trovare un’occupazione.

Questo il commento di Claudio Di Berardino, assessore al Lavoro e Nuovi diritti, che ha aggiunto:

La nuova stagione di Garanzia Giovani dovrà essere uno strumento di coinvolgimento e di affermazione di pari opportunità; a corredo di questo obiettivo stiamo predisponendo un piano di potenziamento e efficientamento dei centri per l’impiego regionali.