Sicurezza sul lavoro: fondi formazione per 3,7 mln di euro

di Paolo Sebaste

scritto il

Il miglioramento delle condizioni di salute e sicurezza sul lavoro e la prevenzione degli infortuni in azienda passano anche dal potenziamento della conoscenza di tutti i rischi connessi alle consuete attività .

La formazione dei lavoratori, quindi, rientra tra gli strumenti indispensabili per raggiungere efficacemente l’obiettivo di aumentare il livello di prevenzione degli infortuni e la conseguente diminuzione degli incidenti sul lavoro.

Il nuovo Testo Unico in materia di sicurezza e salute sui luoghi di lavoro ha “aggiornato” gli obiettivi della legge 626/94 introducendo diverse innovazioni, rendendo di nuovo attuale la necessità  di svolgere attività  formative nei confronti dei lavoratori e, nel caso di Pmi e imprese artigiane, degli stessi imprenditori.

Tra gli strumenti a disposizione delle piccole e medie imprese e mirati alla formazione dei lavoratori, segnaliamo i fondi, pari a circa 3,7 milioni di euro, recentemente messi a bando da Fondartigianato, il fondo interprofessionale per la formazione continua istituito per le imprese artigiane, e finalizzati esclusivamente per la realizzazione di attività  di formazione continua destinate alla prevenzione degli infortuni ed alla tutela della salute e sicurezza del lavoro, in particolare per:

  • favorire la cultura della sicurezza nei luoghi di lavoro;
  • rafforzare azioni e comportamenti idonei allo sviluppo della tutela e sicurezza individuale e collettiva;
  • supportare processi atti al miglioramento e/o armonizzazione di innovazioni e/o cambiamenti organizzativi;
  • migliorare gli standard di sicurezza anche attraverso interventi formativi a contenuto mirato, sia per tipologie di rischio trasversali sia legate alla specifica realtà  aziendale;
  • favorire l’azione congiunta dei diversi attori che esprimono esperienza e competenza in merito al tema della sicurezza nei luoghi di lavoro;
  • sviluppare buone pratiche e/o scambi di esperienze tra i diversi territori regionali, in ragione delle peculiari situazioni e delle possibili sinergie positive.

Con questa iniziativa si instaura dunque un approccio che può ottenere buone prospettive di successo, nelle Pmi, tra la strategia dell’apprendimento per tutta la vita e la salute e la sicurezza sui luoghi di lavoro; un argomento sul quale, crediamo, non si smette veramente mai di imparare.