Riqualificazione energetica, nuovi Ecobonus

di Francesca Vinciarelli

scritto il

La ricetta del Governo, annunciata dal ministro delle Infrastrutture Graziano Delrio per rilanciare l’edilizia passa per gli Ecobonus, obiettivo estendere il provvedimento.

Punta sugli Ecobonus il governo Renzi, grazie alle detrazioni fiscali per la riqualificazione energetica, infatti, il settore dell’edilizia italiano sembra aver ritrovato nuova linfa vitale. E ora il Ministro delle Infrastrutture Graziano Delrio annuncia di voler accelerare sulla riqualificazione energetica dei condomini estendendo l’ambito di applicazione dell’Ecobonus. Lo stesso discorso vale per il credito d’imposta concesso per le ristrutturazioni edilizie.

Il tutto, secondo quanto preannunciato da Delrio, dovrebbe trovare posto nella prossima Legge di Stabilità per il 2017 e dovrebbe essere finanziato da un fondo pubblico da quasi 5 miliardi di euro, costituito da Cassa depositi e prestiti. Sarà quindi la Cdp ad anticipare parte dei soldi alle Esco, società specializzate nei lavori di riqualificazione.

Le nuove detrazioni fiscali probabilmente non saranno più divise tra incentivi per la riqualificazione (65%) e ristrutturazione (50%) ma saranno basate su un sistema trasparente e premiale legato al miglioramento della classe energetica delle abitazioni con l’obiettivo di dare vita ad una reale riduzione dei consumi energetici degli edifici.

Prevista poi una semplificazione degli interventi per il miglioramento della qualità degli edifici più datati, che oggi sono di difficile realizzazione ma riguardano immobili che ne avrebbero una maggiore necessità.

=> Sisma bonus, gli incentivi in edilizia

Allo studio anche la possibilità di incentivare gli interventi antisismici insieme a quelli sul risparmio energetico, innalzando la detrazione qualora i due interventi vengano effettuati insieme.

quello che dovresti leggere ora

Legge di Bilancio 2020, tutte le misure attese

Fisco, lavoro, imprese, pensioni: le misure che il Governo inserirà nella Legge di Bilancio 2020 alla luce dei numeri del DEF: piano anti-evasione, cuneo fiscale, IMU-TASI, salario minimo, agevolazioni IRPEF, incentivi Industria 4.0, Web Tax, Opzione Donna.