Prorogato il fondo sbloccacrediti in Piemonte

di Teresa Barone

scritto il

C’è tempo fino al 30 giungo 2014 per richiedere i finanziamenti previsti dal Fondo Sbloccacrediti a favore delle imprese piemontesi che vantano crediti con la PA locale.

È ancora possibile accedere al Fondo Sbloccacrediti Piemonte, attivato da Unioncamere Piemonte e UniCredit a favore delle imprese che vantano crediti scaduti verso gli enti locali. Le risorse del fondo rotativo – prorogato fino al 30 giungo 2014 – sono destinate alle micro imprese e alle PMI che abbiano un credito già scaduto ed esigibile certificato da un’amministrazione comunale, oppure in possesso di un merito del credito pari o superiore a solvibilità sufficiente.

Certificazione crediti PA

Per accedere al fondo rotativo le imprese devono ottenere la certificazione del credito direttamente dall’amministrazione comunale, documento da consegnare successivamente in una qualsiasi filiale Unicredit in Piemonte. Per importi inferiori o uguali a 50mila euro non sono previste spese per l’istruttoria o interessi, mentre per le cifre superiori a 50mila euro e inferiori a 100mila euro saranno applicate condizioni differenti ( Euribor 12 mesi + spread pari al 3,50%, fisso per tutte le classi di rating).

Come accedere al fondo

Il Fondo Sbloccacrediti è operativo fino al 30 giugno 2014: tutti i dettagli relativi alla richiesta dei finanziamenti sono pubblicati sul sito di Unioncamere Piemonte. (=> Leggi tutte le news per le PMI del Piemonte)