Imprese Liguria: 120 mln per il Patto di Stabilità

di Teresa Barone

scritto il

La Regione Liguria alleggerisce il Patto di Stabilità stanziando 120 milioni di euro a favore di Comuni e Province.

La Regione Liguria eroga nuove risorse a favore delle imprese creditrici con gli enti locali, sbloccando con ulteriori 120 milioni di euro il Patto di Stabilità per i Comuni e le Province del territorio.

Una decisione che prevede lo stanziamento di nuovi fondi come deroga al Patto di Stabilità, dando la possibilità a numerosi enti locali di liquidare le imprese e i fornitori, agevolando la ripresa dalla crisi e lo sviluppo dell’imprenditoria ligure.

Crediti PA >> leggi tutte le agevolazioni per le imprese

Con l’intervento della Regione, infatti, cresce il numero dei Comuni con popolazione superiore ai 5mila abitanti che potranno provvedere ai pagamenti a favore delle imprese. Per l’assessore al Bilancio della regione Liguria Pippo Rossetti il Patto di Stabilità ha causato depressione economica nel territorio, bloccando i pagamenti alle imprese anche da parte di amministrazioni locali dotate di denaro in cassa.

«Se il Governo si fosse seduto attorno a un tavolo con comuni e province come e’ stato fatto in Liguria sarebbe stato possibile evitare il taglio dei servizi che dal prossimo anno dovranno essere rivisti. Una situazione gravissima”, afferma Rossetti. Il riparto di 120 milioni varato in mattinata dalla giunta Burlando è il seguente: Il 100% del fabbisogno di patto va ai comuni e alle Province che hanno ceduto quote di Patto a favore di altri comuni nell’anno 2012 o che sono stati alluvionati o in dissesto. Sono: Loano (750 mila euro), Cogoleto (75 mila), Follo (150 mila), Varazze (2 mln 500 mila), Ortonovo (1 milione 215 mila 743) Arcola (680 mila 910), Genova (31 mln 832 mila 969), La Spezia (3 milioni 150 mila) e la Provincia di Genova (8mln).»

>> Leggi tutte le news per le PMI della Liguria