Ricerca e sviluppo: incentivi alle imprese in Abruzzo

di Teresa Barone

scritto il

Incentivi regionali per l’attuazione dei progetti di R&S portati avanti dalle aggregazioni di imprese abruzzesi.

La Regione Abruzzo favorisce l’attuazione di nuovi progetti di Ricerca e Sviluppo al fine di incentivare l’innovazione applicata alla produttività: il bando è destinato alle PMI e ai Consorzi o Società Consortili abruzzesi aggregati in RTI appartenenti ai Poli di Innovazione.

I contributi sono concesso per agevolare le seguenti spese necessarie al’attuazione dei progetti di R&S: spese per il personale impiegato nel progetto; contratti di collaborazione con organismi di ricerca e collaborazioni con singoli professionisti; spese per attrezzature e software specifici; spese di trasferta del personale.

Gli incentivi sono concessi per investimenti non inferiori a 500 mila euro e non superiori a 850 mila euro, e si differenziano a seconda delle caratteristiche delle imprese e del settore: più precisamente, nell’ambito dei progetti di ricerca industriale i contributi possono arrivare fino a coprire l’80% delle spese sostenute dalle piccole imprese, il 75% dalle imprese medie e il 65 dalle imprese di grandi dimensioni.

Per quanto concerne lo sviluppo sperimentale, invece, sarà finanziato il 60% dei costi delle piccole imprese, il 50% delle medie e il 40% delle grandi.

Le domande possono essere presentate entro il 30 novembre 2012 presso la Direzione Sviluppo Economico della Regione Abruzzo.

Il bando è pubblicato nel Bollettino Ufficiale della Regione Abruzzo

I Video di PMI

Come consultare i bandi regionali