Tratto dallo speciale:

Autotrasporto: al via i contributi 2015

di Barbara Weisz

scritto il

Dal Portale dell'Automobilista le domande di contributi all'Autotrasporto per la formazione professionale, dal 28 settembre al 31 ottobre: decreto e istruzioni.

Le imprese di autotrasporto possono presentare domanda di accesso ai contributi per le iniziative di formazione professionale a partire dal 28 settembre al 31 ottobre 2015: le modalità di partecipazione al bando sono contenute nel decreto ministeriale dei Trasporti dello scorso 31 luglio 2015 pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale dell’11 settembre. Si tratta di un contributo fino a 150mila euro per ogni impresa, per piani formativi avviati a partire dal primo dicembre e con termine 31 maggio 2016.

=> Autotrasporto: le agevolazioni 2015

Sul sito dei Trasporti sono pubblicate le istruzioni per la domanda di incentivi 2015. Possono presentare istanza imprese, consorzi e cooperative, registrandosi al Portale dell’Automobilista del Ministero. Effettuate iscrizione e accesso, possono accedere al servizio di presentazione domande attraverso il link “Incentivi Formazione Autotrasporto”. Online è disponibile un manuale con tutte le indicazioni da seguire.

=> Autotrasporto: agevolazioni tagliate

L’agevolazione finanzia iniziative di formazione o aggiornamento professionale per acquisire competenze su gestione d’impresa e nuove tecnologie. Sono esclusi i corsi di formazione destinati all’accesso alla professione di autotrasportatore e all’acquisizione o al rinnovo dei titoli richiesti per l’esercizio dell’attività di autotrasporto.
Le iniziative sono realizzate attraverso piani formativi aziendali, oppure interaziendali, territoriali o strutturati per filiere.

Il contributo massimo erogabile è di 150mila euro a impresa oppure, nel caso di un gruppo di imprese, per ogni azienda che concretamente partecipi all’attività formativa, con i seguenti massimali:

  • 50 ore di formazione per ogni partecipante;
  • compenso docenza in aula: 120 euro all’ora;
  • compenso tutor: 30 euro all’ora;
  • servizi di consulenza: 20% del totale di costi ammissibili;
  • formazione a distanza: massimo 20% del toale del piano formativo.

(Fonti: il decreto attuativo e il Portale dell’Automobilista)

I Video di PMI

Alternative alla scheda carburante