Bonus una tantum ai lavoratori in disagio economico

di Redazione PMI.it

scritto il

Bonus una tantum di 600 euro ai lavoratori piemontesi in disagio economico a causa dell’emergenza sanitaria.

La Regione Piemonte supporta i lavoratori e le famiglie in forte disagio economico a causa dell’emergenza sanitaria, persone che non hanno beneficiato degli ammortizzatori sociali o che hanno subito una riduzione della retribuzione in seguito alla sospensione o cessazione della prestazione lavorativa, nel periodo da marzo 2020 a maggio 2020. È infatti previsto un contributo una tantum di 600 euro, erogato a una platea di 15.000 potenziali beneficiari.

Per ottenere le risorse è necessario possedere alcuni requisiti, tra cui essere lavoratori residenti o domiciliati in Piemonte almeno dal mese di marzo 2020:

  • lavoratrici/lavoratori che non hanno percepito alcuna prestazione previdenziale/assistenziale da marzo a dicembre 2020 (sospesi da imprese per cessata attività senza stipendio e senza CIG, nell’impossibilità di licenziarsi per accedere alla Naspi);
  • lavoratrici/lavoratori degli appalti delle pulizie, servizi scolastici ed educativi anche della cultura, dei poli museali e dello spettacolo che hanno percepito prestazioni previdenziali/assistenziali in misura residuale a causa della sospensione o della cessazione della prestazione lavorativa nel periodo continuativo da marzo a maggio 2020;
  • lavoratrici/lavoratori occasionali con reddito inferiore a 5mila euro e non iscritti alla gestione separata che hanno cessato o sospeso la prestazione lavorativa e non hanno percepito alcuna prestazione previdenziale/assistenziale;
  • tirocinanti il cui tirocinio si è definitivamente interrotto prima della scadenza naturale nel periodo continuativo da marzo a maggio 2020;
  • lavoratrici/lavoratori stagionali che non hanno percepito alcuna prestazione previdenziale/assistenziale nel periodo continuativo da marzo a maggio 2020.

Le domande per ottenere il contributo una tantum possono essere inviate entro il 7 dicembre 2021, come specificato da Finpiemonte.