Garanzia Equity: risorse alle PMI

di Teresa Barone

scritto il

Nuovo fondo economico per rafforzare la struttura patrimoniale delle PMI che aprono una sede operativa in Lazio.

Il 28 febbraio ha preso il via Garanzia Equity, il nuovo bando che si propone di rafforzare la struttura patrimoniale delle PMI e che si basa su un plafond di risorse pari a 9,6 milioni di euro. L’iniziativa si rivolge alle piccole e medie imprese oggetto di aumento di capitale sociale che vogliono aprire una sede operativa in Lazio.

Si tratta di risorse che si aggiungono alle altre tre linee di credito attivate da Fare Lazio (Fondo Rotativo Piccolo Credito, Fondo di Riassicurazione, Voucher Garanzia).

Garanzia Equity

Garanzia Equity consiste nella concessione di una garanzia gratuita su aumenti di capitale sociale e ha come obiettivo quello di coinvolgere vecchi e nuovi soci delle PMI, sia persone fisiche sia giuridiche in grado di apportare nuovo patrimonio all’impresa attraverso un aumento di capitale con un minimo di 50mila euro.

La quota garantita è pari al 50% dell’aumento di capitale con un limite in valore assoluto pari a 200mila euro di garanzia per singola impresa.

Fondi per le PMI

In Lazio sono attivi anche altri fondi rivolti alle imprese:

  • Fondo Rotativo Piccolo Credito: prestiti fino a 50mila euro per PMI e liberi professionisti solitamente esclusi dal sistema bancario, a tasso zero e utilizzabili per promuovere nuovi investimenti;
  • Fondo di Riassicurazione: risorse fino a 11,5 milioni di euro per sostenere il credito alle imprese e Partite IVA attraverso il potenziamento del sistema delle garanzie;
  • Voucher Garanzia: grazie a una dotazione di 3 milioni di euro è possibile potenziare la capacità di credito delle PMI grazie a forme di garanzia che permettono condizioni efficienti di accesso al credito, con bassi costi per le garanzie.

Informazioni

È operativa una piattaforma online per informare le imprese sulle misure specifiche e gestita dal Raggruppamento Temporaneo di Imprese costituito tra Artigiancassa S.p.A. e Banca del Mezzogiorno – Medio Credito Centrale S.p.A.