Categorie protette, bando HCP

Al via il nuovo bando per l'assistenza ai disabili INPS Home Care Premium: requisiti per accedervi, beneficiari e in cosa consiste il contributo per l'assistenza domiciliare delle categorie protette.

Al via il bando Home Care Premium, il consueto programma INPS di assistenza domiciliare alle categorie protette, ovvero persone disabili e non autosufficienti pensionate presso le gestioni dei dipendenti pubblici.

Dipendenti, pensionati e loro familiari iscritti presso la gestione pubblica potranno beneficiare dell’assistenza domiciliare mediante instaurazione di un rapporto di lavoro domestico con un assistente familiare (badante), grazie ad un contributo economico, proporzionato al bisogno della persona disabile e non autosufficiente, nonché al reddito ISEE, da un minimo mensile di 550 euro ad un massimo di 1.050 euro. All’importo spettante verranno detratte eventuali altre provvidenze riconosciute dall’Istituto stessoo da altre Amministrazioni Pubbliche, come l’indennità di accompagnamento.

=> Categorie protette: linee guida INPS

Verranno inoltre riconosciute alcune prestazioni integrative erogate dagli Ambiti territoriali Sociali (ATS), ovvero dalle aziende, strutture ospedaliere ed altri Enti pubblici socio-assistenziali competenti per territorio in base alla residenza del disabile  convenzionati con l’INPS. Anche i servizi integrativi verranno proporzionati alla disabilità e all’ISEE del richiedente.

Oltre i dipendenti e pensionati assicurati presso la gestione pubblica, gli interventi possono essere destinati a loro familiari quali:

  • coniugi, per i quali non sia intervenuta sentenza di separazione;
  • parenti e affini di primo grado anche non conviventi;
  • soggetti legati da unione civile e i conviventi ex legge n. 76 del 2016;
  • giovani minori orfani degli assicurati presso le gestioni dei dipendenti pubblici.

Il beneficio è finanziato dalla trattenuta diretta, obbligatoria ed ulteriore rispetto alla ordinaria contribuzione, applicata dallo Stato ai soli dipendenti pubblici proprio con lo scopo di alimentare i fondi dedicati alla realizzazione di politiche di welfare in favore dei lavoratori del pubblico impiego o dei loro famigliari.

=> Categorie protette: quali sono e requisiti 

La domanda potrà essere trasmessa fino al 30 marzo 2017, esclusivamente per via telematica, previa presentazione all’INPS da parte del CAF della DSU che attesta l’ISEE del richiedente. Il programma HCP durerà poi dal 1° luglio 2017 al 31 dicembre 2018 in favore di 30mila beneficiari selezionati sulla base di una graduatoria basata sulla gravità della disabilità, dell’ISEE e dell’età anagrafica del richiedente. La graduatoria sarà pubblicata il prossimo 20 aprile sul sito INPS.

Fonte: INPS.

X
Se vuoi aggiornamenti su Categorie protette, bando HCP

inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:

Ho letto e acconsento l'informativa sulla privacy

Acconsento al trattamento di cui al punto 3 dell'informativa sulla privacy