Zooos porta OpenOffice sul Web

di Tullio Matteo Fanti

scritto il

Zooos porta l'ufficio sul Web, offrendo la possibilità di utilizzare OpenOffice comodamente dal proprio browser. L'ufficio diviene così accessibile in mobilità e pienamente condivisibile

La conferenza Office 2.0 è stata l’occasione per mostrare le potenzialità di Zooos, una suite Office collaborativa disponibile online e basata sul popolare OpenOffice di Sun. L’ufficio diviene così accessibile in piena mobilità, pur offrendo tutte le funzionalità di una vera e propria suite per ufficio.

Zooos garantisce l’opportunità di scrivere testi, creare fogli di calcolo, presentazioni e include anche un comodo lettore mp3. Il supporto offline (e la sincronizzazione ai documenti sul desktop) è garantito da un plug-in creato per Firefox e Safari, ma presto disponibile anche per Internet Explorer e Google Chrome.

Zooos offre anche un vero e proprio file manager in grado di gestire i dati memorizzati localmente e di accedere a server FTP e account Box.net, YouTube e Picassa, tutti e tre visualizzati sotto forma di cartelle. Il prodotto garantisce inoltre l’accesso simultaneo ai documenti da parte di diversi utenti.

L’applicativo richiede la sola presenza di un browser compatibile all’interno della propria macchina e si presenta quindi un’ottima soluzione per chi necessita di lavorare in mobilità, offrendo una soluzione decisamente più completa rispetto a quanto proposto ad esempio da Google Docs o Zoho Docs.

Zooos può essere liberamente utilizzato online attraverso il suo portale oppure acquistato per una installazione all’interno dei server aziendali; tale soluzione offre tutti i vantaggi del Cloud computing e viene offerta ad un prezzo di 999 dollari annui per 10 utenze.