Tratto dallo speciale:

Superbonus per le persone fisiche: cosa cambia dal 2022

di Barbara Weisz

scritto il

Superbonus per villette, appartamenti in condominio o in edifici plurifamiliari: nuove regole e limitazioni dal 2022 per le unità immobiliari residenziali.

Con la nuova Legge di Bilancio, a meno di eventuali correttivi prima della sua entrata in vigore, cambiano profondamente le regole per le persone fisiche che vogliono applicare il Superbonus.

  • Per interventi sulle villette, dal 1° gennaio al 30 giugno 2022 restano validi gli attuali requisiti (di cui all’articolo 119 del dl 34/2020), dal 1° luglio al 31 dicembre 2022 potrà essere utilizzato solo se persone fisiche con ISEE fino a 25mila euro e se l’immobile è una prima casa. Dal 2023 non sarà più possibile accedere alla maxi-detrazione in nessun caso di abitazione unifamiliare.
  • Per interventi in condominio o in edifici plurifamiliari, il Superbonus al 110% si applica a tutti gli immobili residenziali  fino a un massimo di due unità immobiliari.

=> Calcolo cessione del credito

La normativa

=> Superbonus, le nuove regole in Legge di Bilancio 2022

La proroga in Manovra potrebbe subire ulteriori modifiche, ad esempio eliminando il tetto ISEE. La Legge di Bilancio, lo ricordiamo, deve terminare l’iter di approvazione entro la fine dell’anno, per l’entrata in vigore il primo gennaio 2022.

Esempi pratici

  • Superbonus per lavori su una villetta entro il 30 giugno 2022: l’agevolazione si utilizza sia per le prime case sia per le seconde case ma fino ad massimo di due unità immobiliari.
  • Superbonus per lavori su una villetta nel secondo semestre 2022: solo per le prime case e solo con ISEE entro i 25mila euro.
  • Superbonus per lavori su appartamento in condominio: detrazione al 110% fino al 31 dicembre 2023, scende poi al 70% nel 2024 e al 65% nel 2025, per prime o seconde case ,ma fino a un massimo di due unità immobiliari.