Tratto dallo speciale:

DURC Edilizia: validità, sportello unico aggiornato

di Barbara Weisz

scritto il

L'INPS aggiorna lo Sportello Unico al ritorno a 90 giorni della validità del DURC Edilizia, che nel 2014 valeva invece 120 giorni: il messaggio.

L’INPS annuncia l’aggiornamento dello Sportello Unico dopo che il DURC Edilizia per i lavori di soggetti privati in questo 2015 è tornato ad avere validità di 90 giorni, non più di 120 giorni come è avvenuto fino al 31 dicembre 2014: il chiarimento è contenuto in uno specifico messaggio dell’istituto previdenziale (numero 1894 del 16 marzo 2015) che risponde alle richieste arrivate dagli operatori del settore. Il riferimento normativo è l’articolo 31 del Decreto Legge 21 giugno 69/2013, convertito dalla legge 98/2013. Il comma 5 ha ampliato la validità del DURC, Documento Unico di Regolarità Contributiva, a 120 giorni, ma il comma 8-sexies specifica che per i “lavori edili per i soggetti privati” questa validità (120 giorni), vale solo fino al 31 dicembre 2014.

=> DURC appalti privati: validità a 90 giorni

Viene anche citata una nota INPS dello scorso 5 marzo 2015 con cui Direzione generale per l’Attività Ispettiva del ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali precisava che, decorso il termine di fine dicembre, la validità del DURC riferito ai lavori edili per i soggetti privati torna ad essere di 90 giorni con effetto dal primo gennaio 2015.

L’INPS precisa che di conseguenza l’applicativo dello Sportello Unico Previdenziale è stato aggiornato per riportare a 90 giorni la validità del DURC Edilizia lavori privati. Il codumento quindi presenterà la dicitura: “il presente certificato è valido 90 giorni dalla data di emissione“.

Ricordiamo brevemente che il sopra citato articolo 31 del Dl 69/2013 prevede una serie di semplificazioni in materia di DURC, fra cui la validità a 120 giorni per i contratti pubblici di lavori, servizi e forniture. (Fonte: Messaggio INPS 1894 del 16 marzo 2015)