Tratto dallo speciale:

Pensioni 2015 per lavori faticosi: domande entro il 1° marzo

di Francesca Vinciarelli

scritto il

Lavori usuranti e notturni: scadenze e modalità di accesso alla pensione anticipata.

Scadenza fissata per il 1° marzo 2015 per presentare domanda di accesso ai benefici pensionistici, ovvero per l’accesso anticipato alla pensione, riservati per l’anno 2015 a coloro che hanno svolto lavori particolarmente faticosi e pesanti.

Beneficiari

Possono presentare le domande di riconoscimento dello svolgimento di lavori particolarmente faticosi e pesanti:

  • i soggetti che nel corso del 2015 perfezionano i requisiti prescritti dalla legge;
  • i lavoratori dipendenti delle Gestioni dipendenti privati e pubblici e che hanno svolto tali lavori e che raggiungono il diritto alla pensione di anzianità con il cumulo della contribuzione versata in una delle Gestioni Speciali dei lavoratori autonomi;
  • coloro che ancora non hanno perfezionato i requisiti prescritti, ma si trovano nelle condizioni di poterli maturare entro il 31 dicembre 2015. In questo caso però l’Istituto comunicherà l’accoglimento della domanda con riserva, entro il 30 ottobre 2015, quindi provvederà ad accertare il perfezionamento dei requisiti entro il 31 dicembre 2015.

=> Pensione per lavori usuranti: requisiti INPS

Presentazione delle domande

I dipendenti della Gestione privata devono inviare le domande e la relativa documentazione alla struttura territorialmente competente dell’Istituto. Gli iscritti alla Gestione dipendenti pubblici devono trasmettere le domande esclusivamente per via telematica, utilizzando uno dei seguenti canali:

  • portale dell’Istituto (www.inps.it);
  • Contact Center integrato, al n. 803164, per chiamate gratuite da numeri fissi, o al n. 06164164, per chiamate da telefoni cellulari con tariffazione a carico dell’utente;
  • Patronati.

La domanda del riconoscimento del pensionamento anticipato deve riportare tutte le informazioni che rappresentano condizioni necessarie ai fini della procedibilità dell’istanza:

  • volontà di avvalersi, per l’accesso al pensionamento, del beneficio;
  • periodi per i quali è stata svolta ciascuna delle attività considerate come particolarmente faticose e pesanti;
  • in caso di lavoro notturno dovranno essere indicate anche il numero delle notti per ciascun anno.

=> Pensioni 2014-2015: le novità del sistema previdenziale

Liquidazione del trattamento

I trattamenti pensionistici verranno liquidati ai lavoratori destinatari del benefici:

  • trascorsi 12 mesi dalla data di maturazione dei requisiti, per coloro che accedono al trattamento pensionistico a carico di una delle gestioni dei lavoratori dipendenti;
  • trascorsi 18 mesi dal perfezionamento dei requisiti, per i lavoratori che accedono al trattamento pensionistico a carico della gestione speciale dei lavoratori autonomi.

 Per maggiori informazioni consultare il Messaggio INPS n. 9963 del 30/12/2014.

I Video di PMI

Consultazione dei sussidi di disoccupazione INPS