Tratto dallo speciale:

Partito l’Osservatorio sulla Riforma del Lavoro

di Noemi Ricci

scritto il

Imprese e datori di lavoro invitati a riferire al Ministero come la Riforma del Lavoro abbia influenzato assunzioni e licenziamenti: survey e network di manager e imprenditori dell'Osservatorio Permanente sulla Riforma Fornero.

La riforma del lavoro (legge 92/2012), entrata in vigore il 18 luglio scorso, continua a far sentire i suoi effetti su assunzioni e licenziamenti, analizzati dall’Osservatorio Permanente sulla Riforma del Mercato del Lavoro promosso da Gi Group Academy, Gi Group e OD&M Consulting.

=> Per i dettagli vai allo Speciale Riforma del Lavoro

Oltre a monitorare le conseguenze della Riforma Fornero, l’obiettivo è sostenere i datori di lavoro nell’applicazione delle nuove norme attraverso la creazione di un network di HR manager e imprenditori, nell’ambito del quale condividere criticità, problemi interpretativi o best practices.

In sintesi, uno strumento in più per risolvere i dubbi delle aziende e per dare una testimonianza concreta di quello che la riforma del lavoro ha comportato nel 2012 e comporterà dal 2013 in poi:

=>Consulta le nuove norme della Legge Fornero da gennaio 2013

HR manager e imprenditori di imprese operanti in Italia sono chiamati a partecipare ad un sondaggio: i risultati emersi verranno trasmessi ogni 6 mesi al Ministero del Lavoro, con lo scopo di migliorare l’impatto della Riforma sul mercato del lavoro.

Particolare focus viene posto sulla gestione delle risorse umane e a tematiche quali inserimento in azienda e flessibilità in entrata e uscita, contrattazione di secondo livello, politiche attive e ammortizzatori sociali.

=> Leggi la sentenza che boccia la Riforma del Lavoro e dell’Articolo 18

Le informazioni raccolte verranno trattate in modo aggregato, garantendo privacy e anonimato.

Ad occuparsi dell’analisi dell’impatto della riforma del lavoro è un Comitato Scientifico, del quale fanno parte anche Giuliano Cazzola (Vice-Presidente XI Commissione Lavoro alla Camera) e Tiziano Treu (Tiziano Treu, Vice-presidente XI Commissione Lavoro al Senato).

Per ulteriori informazioni consultare il sito dedicato all’Osservatorio www.osservatoriolavoro.it