Click day Sicurezza: INAIL spiega il black-out

di Noemi Ricci

scritto il

Fondi esauriti in mezz'ora e black-out durante il click day del bando per la sicurezza sul lavoro: Inail spiega il disservizio, che è valso per tutti.

Caos dopo il click day per i finanziamenti del bando INAIL, – fondi esauriti in pochi minuti – lo scorso 12 gennaio, quando si erano aperti i termini per la presentazione delle domande online da parte delle aziende che investono in sicurezza sul lavoro (60 milioni di euro di incentivi). Ma in troppi sono rimasti fuori: moltissimi utenti ci hanno scritto per segnalare un black-out del portale ancora prima dell’inizio della gara. Cosa è successo?

INAIL ha spiegato a riguardo che l’incredibile numerosità delle domande ha causato per tutte le imprese interessate un blocco del portale, progettato per gestire circa 25mila sessioni di lavoro simultanee.

Il fiume di accessi è iniziato come prevedibile già prima delle ore 14:00 con migliaia di utenti che continuavano ad aggiornare la pagina per cogliere all’istante il momento in cui sarebbe comparso il pulsante per inviare la domanda di finanziamento: oltre un milione gli accessi complessivi, così il black-out durato 7 minuti (dalle 14.03 alle 14.09) è stato inevitabile.

INAIl spiega che non vi è stata disparità di fruizione: “il servizio è stato reso indisponibile per tutti gli utenti” comunica la nota ufficiale rilasciata dall’INAIL. Dopo i famigerati 7 minuti di stallo il servizio è ripreso a funzionare: nei successivi 20 minuti le aziende hanno esaurito i fondi disponibili, nonostante la scadenza fosse fissata alle ore 18:00 del 14 febbraio.

L’INAIL ha diffuso i dati di traffico nella giornata del Click day: oltre 12 milioni gli accessi effettuati, circa 1,8 milioni di pagine visitate e oltre 142mila i login degli utenti registrati. Sono dati che confermano la fragilità del meccanismo del click day quando si tratta di bandi per finanziamenti e agevolazioni: l’esempio di altri casi analoghi (basti pensare al Click Day Irap e Bonus Ricerca) non è servito a rendere la modalità più efficace per sostenere la domanda (per esempio con un meccanismo di pianificazone su base regionale, per alleggerire il carico sul server) o per essere sostituita con procedure di inoltro domanda meno a rischio.

Articoli Correlati

Documenti Correlati

I Video di PMI

Come consultare i bandi regionali