Finanziamenti aree di crisi industriale

di Redazione PMI.it

scritto il

Al via le domande per accedere ai finanziamenti nelle aree di crisi industriale non complessa del Piemonte: opportunità per rilanciare attività imprenditoriali.

A partire dal 18 gennaio è possibile presentare le domande per accedere agli aiuti stanziati per le aree di crisi industriale non complessa della Regione Piemonte.

=> Torino: più startup nelle periferie urbane

Come stabilito dall’accordo tra MISE, Regione e Invitalia, infatti, sono previsti interventi di sostengo per rilanciare le attività imprenditoriali, sostenere gli investimenti e tutelare i livelli occupazionali nei Comuni piemontesi riconosciuti come aree di crisi industriale non complessa (Acqui Terme, Asti, Biella, Casale Monferrato, Cossato, Omegna, Rivarolo Canavese, Valenza, Vercelli).

Finanziamenti

Le misure consistono nell’erogazione di risorse economiche per realizzare nuove iniziative imprenditoriali nei territori elencati. Le imprese che ottengono i finanziamenti per avviare programmi di investimento, inoltre, devono favorire l’assunzione di residenti percettori di ammortizzatori sociali o disoccupati a seguito di procedure di licenziamento collettivo.

Domande

Le domande possono essere presentate dal 18 gennaio al 19 marzo 2019, come illustrato sul sito del MISE.