Pagamenti: POS Mobile per le Partite IVA

di Filippo Vendrame

scritto il

Vodafone, Intesa San Paolo e Setefi hanno sviluppato una soluzione completa per agevolare la diffusione dei pagamenti contactless. Si tratta di un progetto più unico che raro in quanto ha messo assieme un’azienda di telecomunicazioni, un istituto bancario ed uno dei maggiori player dei pagamenti elettronici.
La soluzione proposta è indirizzata principalmente ai professionisti ancora sprovvisti di POS.

Come previsto dal Decreto Sviluppo bis, dal 2014 i professionisti dovranno fornire ai loro clienti uno strumento che permetta di pagare la prestazione professionale con moneta elettronica. Il kit sviluppato ad hoc da Vodafone, Intesa San Paolo e Setefi, prevede uno smartphone o tablet Vodafone di ultima generazione con connessione internet veloce e sicura e l'innovativo POS mobile Move and Pay Business di Setefi.

Tale POS è un piccolo lettore certificato ai massimi livelli di sicurezza da Visa, MasterCard e Consorzio Bancomat. Si collega allo smartphone e al tablet con il Bluetooth ed è dotato di tecnologia contactless. Dopo aver scaricato gratuitamente l'applicazione per Android oppure per iOS, consente di ricevere pagamenti in pochi passaggi, esattamente come gli apparecchi POS presenti nei negozi. L'interfaccia è particolarmente intuitiva e il dettaglio delle transazioni, visualizzabile on line, si può facilmente esportare e rielaborare per una rendicontazione personalizzata degli incassi.

L’offerta commerciale per i professionisti parte da un costo base di 12 euro mensili, che include un tablet di nuova generazione, 4 GB di traffico internet, il servizio Vodafone Rete Sicura (che protegge la navigazione internet direttamente sulla rete) e il lettore POS a canone zero e senza costi di attivazione (il cliente paga una percentuale sulle transazioni, in base all'utilizzo effettivo).

I kit saranno disponibili a partire dal 2 dicembre ed entro fine gennaio nelle filiali del Gruppo Intesa Sanpaolo e presso i punti vendita di Vodafone.