Tratto dallo speciale:

Pensioni INPS online: il servizio di richiesta solo via Web

di Alessandro Vinciarelli

scritto il

Servizi INPS online e pensioni: le domande per le prestazioni previdenziali ed assistenziali esclusivamente per via telematica dal 31 gennaio 2012 (Circoalre INPS n.131).

Pensioni INPS online: dal 31 gennaio 2012 le domande di prestazioni previdenziali ed assistenziali dovranno essere presentate esclusivamente per via telematica. Lo ha comunicato l’Istituto con la circolare n. 131 del 10/10/2011, con particolare riferimento a: ricostituzioni, pensioni di anzianità e vecchiaia, assegni sociali, pensioni e assegni di invalidità e inabilità e pensioni di reversibilità.

Il passaggio ai Servizi INPS online per queste prestazioni INPS prevede dunque un periodo transitorio di coesistenza delle modalità tradizionali e quelle digitali, che scadrà dunque a fine gennaio 2012.

Per le pensioni INPS di invalidità civile, cecità civile e sordità civile, ricordiamo che è già stato predisposto l’invio telematico.

L’iniziativa rientra nelle disposizioni per l’estensione e potenziamento dei Servizi INPS Online offerti (D.L. n. 78 del 31 maggio 2010, convertito, con modificazioni, dalla legge 30 luglio 2010, n. 122). Un percorso che ha preso il via il 1° gennaio 2011 e prevede la migrazione graduale al canale telematico per la presentazione di tutte principali domande di prestazioni e servizi.

Per inviare le domande online di prestazioni previdenziali ed assistenziali si dovrà passare dal sito web INPS, alla sezione Servizi Online, utlizzando il proprio PIN dispositivo, o anche rivolgendosi per assitenza ai Patronati o, ancora, tramite il Numero Verde INPS.

I Video di PMI

Quota 100: regole, pro e contro