Sismabonus demolizione e ricostruzione con ridotta volumetria

Risposta di Barbara Weisz

scritto il

Laura chiede:

Sono proprietaria di parte di un cascinale, accatastato A4 su due piani e C7 da 2 piani. Vorrei demolire e ricostruire  un’abitazione monopiano riducendo quindi la volumetria. Posso accedere al Sismabonus per entrambe le unità (A4 e C7) usufruendo di 96.000 € per ciascuna? Posso ricostruire un solo edificio monopiano?

Credo che gli interventi di cui parla possano rientrare nel Superbonus, che ammette l’ipotesi di demolizione e ricostruzione. Però è necessario che i titoli abilitativi chiariscano che non si tratta di una nuova costruzione (esclusa dalla detrazione), ma di un’opera di conservazione del patrimonio esistente.

La Guida al Sismabonus dell’Agenzia delle Entrate, specifica che «gli interventi consistenti nella demolizione e ricostruzione di edifici adibiti ad abitazioni private o ad attività produttive sono ammessi alle maggiori detrazioni previste per gli interventi antisismici qualora concretizzino un intervento di ristrutturazione edilizia e non un intervento di nuova costruzione e se rispettano tutte le condizioni previste dalla norma agevolativa (art. 16 del decreto legge n. 63/2013). Per avere la detrazione è necessario, pertanto, che dal titolo amministrativo che autorizza i lavori risulti che l’opera consista in un intervento di conservazione del patrimonio edilizio esistente e non in un intervento di nuova costruzione (risoluzione n. 34/E del 27 aprile 2018)».

=> Sismabonus con demolizione e ricostruzione?

Per quanto il tetto di 96mila euro si riferisce alle unità immobiliari esistenti prima della ristrutturazione, quindi vale per ogni singola unità immobiliare. Nel suo caso, sicuramente si applica alle due unità residenziali (categoria A4), mentre le consiglio di verificare con uno specialista come regolarsi con gli altri due immobili.

Hai una domanda che vorresti fare ai nostri esperti?

Chiedi all'esperto

Risposta di Barbara Weisz