Tratto dallo speciale:

Buoni Lavoro: acquisto voucher anche online

di Noemi Ricci

scritto il

Voucher per retribuire prestazioni di lavoro occasionale: come acquistare i buoni lavoro, anche online e presso le tabaccherie abilitate.

Il sistema dei buoni lavoro per il pagamento di prestazioni di lavoro occasionale caratterizzate da breve durata e discontinuità, non regolamentati da un contratto tipico, ha contributito nel tempo a tutelare dal punto di vista assicurativo (in caso di incidenti) e previdenziale (versamento di contributi) queste forme di lavoro così diffuse: i voucher acquistati dal datore di lavoro hanno un valore di 10 euro lordi, di cui 7,50 a titolo di compenso per il lavoratore e 2,50 di contributo INPS e INAIL.

=> Voucher Lavoro: le nuove regole

Acquistare i buoni lavoro

Per acquistare i buoni lavoro, il datore di lavoro dovrà presentare presso il PEA (Punto Emissione Autorizzato) la propria Tessera Sanitaria definitiva oppure il tesserino del codice fiscale rilasciato dall’Agenzia delle Entrate o ancora la carta d’identità elettronica. Ad acquistare i buoni lavoro può essere anche un delegato della società, presentando l’apposita richiesta alla sede INPS competente, dopo aver compilato il modulo SC53 (scaricabile dal sito INPS). L’Istituto poi procederà all’acquisizione della delega e, una volta avvenuto l’abbinamento, il delegato potrà acquistare i voucher per la società delegante.

=> Buoni lavoro: come funzionano e dove trovarli

Acquisto voucher Online

A partire dal 27 maggio 2014 i buoni lavoro possono essere acquistati online utilizzando il servizio di Internet Banking messo a disposizione dalle Banche del Gruppo Intesa Sanpaolo. Il servizio permette al datore di lavoro di:

  • acquistare il numero dei buoni di cui ha bisogno, di qualsiasi importo fino a 500 euro;
  • addebitarne il costo sul conto corrente;
  • effettuare direttamente la stampa dei voucher.

Acquisto nelle Tabaccherie

I voucher possono essere acquistati presso i tabaccai abilitati e aderenti all’iniziativa. Indipendentemente dal numero di voucher acquistati (è possibile acquistare con una sola operazione fino a 1.000 euro di buoni lavoro e in un’unica giornata fino a 2.000 euro di buoni lavoro) è previsto il versamento di una commissione di 1 euro. Sempre presso le tabaccherie abilitate sarà poi possibile riscuotere i buoni in contanti.

Acquisto presso i Canali INPS

I datori di lavoro possono inoltre prenotare e acquistare i buoni lavoro presso la rete di sportelli fisici o utilizzando la procedura telematica messa a disposizione dall’INPS nel proprio portale. Per l’acquisto telematico è necessario che il committente sia registrato presso l’INPS direttamente o per il tramite dell’associazione di categoria abilitata. I committenti possono inoltre ritirare i carnet di buoni (voucher) presso le sedi provinciali INPS presenti su tutto il territorio nazionale, esibendo la ricevuta di avvenuto pagamento dell’importo (necessariamente multiplo di 10) relativo sul conto corrente postale 89778229 intestato ad INPS DG LAVORO OCCASIONALE ACC .

Acquisto presso le Banche popolari

È inoltre possibile acquistare e riscuotere i buoni lavoro presso le Banche abilitate, un servizio attivo da luglio 2011 presso gli sportelli della Banca Popolare di Sondrio, della Banca Popolare dell’Emilia Romagna, della Banca Popolare di Ravenna, della Banca della Campania, della Banca Popolare del Mezzogiorno, della Banca di Sassari e del Banco di Sardegna. Per l’acquisto dei voucher (indipendentemente dal loro numero), in fase di emissione, andrà versata allo sportello bancario una commissione di 1 euro. I buoni lavoro sono disponibili con il valore di 10 euro o in formato multiplo fino ad un valore di 500 euro.

Acquisto negli Uffici Postali

Dal 27 febbraio 2012 è infine possibile acquistare presso tutti gli uffici postali del territorio nazionale buoni lavoro del valore nominale di 10 euro, o buoni multipli del valore nominale di 20 euro e 50 euro, disponibili in carnet di 25 buoni.

=> Buoni lavoro: voucher in tutti gli uffici postali

I voucher possono essere pagati in contanti o tramite Postamat, presentando la tessera sanitaria per la lettura del codice fiscale oppure comunicando la partita IVA della società. È previsto un limite giornaliero di acquisto di 5.000 euro lordi e il versamento di una commissione di 2,50 euro + IVA per ogni singola operazione di emissione dei buoni lavoro, fino ad un massimo di 25 buoni.

I Video di PMI

Consultazione dei sussidi di disoccupazione INPS