Tratto dallo speciale:

Esodati: passa il decreto

di Noemi Ricci

scritto il

Approvata la nuova proposta di legge sugli esodati per i lavoratori penalizzati dalla riforma delle pensioni: passa in discussione in Aula, mentre viene firmato anche il decreto attuativo per i 55 mila salvaguardati dalla Spending Review.

Passa in Commissione Lavoro alla Camera la proposta di decreto esodati (legge n. 5103) – votata all’unanimità – attesa da migliaia di lavoratori  senza stipendio né pensione a causa della riforma delle pensioni, rimasti fuori dalla salvaguardia offerta a circa 120mila di essi (65mila prima e altri 55mila poi, ancor in attesa di decreto attuativo).

Leggi: Ddl Esodati in Aula a Ottobre

Il mandato al relatore è stato affidato all’Onorevole Muro. La discussione in Aula si terrà secondo il calendario originale, l’8 ottobre.

Nuovo Ddl Esodati

La proposta di legge n. 5103 «ha come obiettivo quello di correggere gli errori di una riforma che non ha previsto alcuna gradualità nell’innalzamento dell’età pensionistica», ha riferito il capogruppo del Pd e primo firmatario, Cesare Damiano. Si tratta della proposta di legge unificata Pd-Lega-IdV che mira ad estendere la platea degli esodati rendendo meno rigidi i requisiti per l’accesso alla pensione:

Esodati: leggi la proposta bipartisan per la modifica della riforma delle pensioni

Decreto esodati in scadenza

Una buona notizia, che fa il paio con quella per i 55mila esodati, salvati dalla riforma delle pensioni con il decreto Spending Review (legge 135/2012 di conversione del Dl 95/2012) e fino ad oggi ancora in attesa del decreto attuativo. La firma è arrivata in extremis, il penultimo giorno rispetto alla scadenza:

Esodati: firmato Decreto attuativo per 55mila salvaguardati

Lo stesso Damiano aveva sollecitato il Ministero del Lavoro a fornire rapidamente notizia circa il punto della situazione.
La scadenza per la definizione del provvedimento attuativo era infatti fissata a 60 giorni di distanza dall’entrata in vigore della Spending Review (7 agosto 2012, quindi al 6 ottobre 2012).

Esodati 2010

Il capogruppo del Pd ha invece commentato positivamente anche la «proroga per il 2012 della mobilità che supera il limite dei 10mila lavoratori previsti dalla legge Sacconi».

Il riferimento è al decreto firmato nei giorni scorsi che garantisce sostegno al reddito e pensione con le vecchie regole per gli esodati 2010 (ovvero quei lavoratori in mobilità penalizzati dalla finestra mobile della manovra finanziaria 2010 e non compresi fra i 10mila salvaguardati).

Pensioni: vai al decreto di salvaguardia per gli Esodati 2010

Per ulteriori approfondimenti in tema di riforme del sistema previdenziale e tutele per lavoratori esodati puoi consultare: