Pensione di vecchiaia: automatica o su domanda?

Risposta di

Barbara Weisz

scritto il

Vittorio chiede

A febbraio 2022 compirò 67 anni con 34 anni di contributi lavorativi.: dovrò presentare la domanda di pensione di vecchiaia (nel mio caso 1 marzo 2022, da simulazione INPS) oppure il pensionamento scatta in automatico?

Barbara Weisz risponde

Il pensionamento non è automatico al raggiungimento del requisito anagrafico minimo per la pensione di vecchiaia, e lei non è nemmeno obbligato a presentare domanda di pensione, nel senso che può continuare a lavorare anche dopo.

In altri termini, quando raggiungerà il diritto, potrà scegliere se andare in pensione o restare a lavoro.

  • Se decide di andare in pensione dovrà presentare la relativa domanda.
  • Se decide di continuare a lavorar, non dovrà fare nulla.

Esistono dei termini anagrafici oltre i quali bisogna andare in pensione, ma solo nel pubblico impiego (in genere a 65 anni, ma dipende dall’amministrazione di appartenenza). E’ comunque consentita la prosecuzione dell’attività lavorativa nel caso in cui il dipendente non abbia maturato il requisito minimo per la pensione.

=> Pensionamento d'ufficio, come funziona

Nel privato, invece, non ci sono obblighi in questo sens0, ma al raggiungimento dei 71 anni il lavoratore può essere licenziato dall’azienda per raggiunti limiti di età, anche se lavora in aziende oltre i 15 dipendenti e ha un contratto che prevede l’Articolo 18 (l’obbligo di reintegro senza giusta causa).