Ecobonus al 65%: a chi va la detrazione in comunione dei beni?

Risposta di Barbara Weisz

scritto il

Francesco chiede:

Per il tradizionale Ecobonus al 65%, la detrazione rispetta le percentuali di possesso dell’immobile (in comunione dei beni) da riqualificare oppure spetta solo all’intestatario di fatture che i bonifici di pagamento?

Le confermo che è corretta la seconda ipotesi da lei formulata, ovvero la detrazione spetta a colui che ha sostenuto le spese. La comunione dei beni con il coniuge non rileva, così come la presenza di altri familiari conviventi. In pratica, la detrazione spetta a chi ha effettivamente pagato i lavori per la riqualificazione energetica.

Nel caso in cui, per esempio, due coniugi paghino congiuntamente i lavori che danno diritto all’Ecobonus al 65%, l’agevolazione spetta in proporzione alla quota di spese sostenute. Se invece, come nel vostro caso, è uno solo dei coniugi a sostenere le spese, utilizzerà interamente la detrazione al 65%.

Un utile documento di consultazione è la Guida dell’Agenzia delle Entrate sulle agevolazioni fiscali per il risparmio energetico.

Risposta di Barbara Weisz

Hai una domanda che vorresti fare ai nostri esperti?

Cerca tra quelle pubblicate oppure

Chiedi all'esperto