Tratto dallo speciale:

Esodati, salvaguardie e pensioni a gennaio 2015

di Francesca Vinciarelli

scritto il

Il Report INPS sulle pensioni certificate ai lavoratori esodati delle sei salvaguardie dalla Riforma delle Pensioni Fornero.

L’INPS ha aggiornato i dati sull’”Operazione salvaguardia”, ovvero il Report sulle pensioni erogate ai lavoratori esodati, rimasti dopo la Riforma delle Pensioni Fornero senza pensione né stipendio. Ai lavoratori salvaguardati vengono applicate le norme pre-riforma Fornero e, ad oggi, si contano circa 100mila pensioni certificate (97.996), su un totale di oltre 170 mila posizioni individuate dalle 6 salvaguardie, con 64.077 trattamenti liquidati.

=> Vai allo Speciale Esodati

Prima salvaguardia

La prima salvaguardia dalla Riforma delle Pensioni Fornero è quella prevista dalla legge 214/2011, articolo 24, commi 14 e 15, per la tutela di 65mila posizioni. Tra queste, al 23 gennaio, l’INPS ha certificato 64.374 pensioni, delle quali ne ha liquidate 44.114.

Seconda salvaguardia

I numeri più bassi si registrano con riferimento alla seconda e alla quinta salvaguardia. Per quanto riguarda la seconda salvaguardia, regolata dal Dl 95/2012: le pensioni certificate sono state poco più di 17mila, mentre il numero di quelle liquidate si ferma sotto le 10mila, su un totale di 35 mila posti disponibili. Si tratta, lo ricordiamo, dei lavoratori coinvolti in accordi per la gestione di eccedenze occupazionali con l’utilizzo di ammortizzatori sociali sulla base di accordi stipulati in sede governativa entro il 2011.

=>Scopri le novità 2015 sulle Pensioni

Terza salvaguardia

La terza salvaguardia è stata prevista dalla legge 228/2012, articolo 1, commi 231 e seguenti, e comprende 16.130 esodati di cui 7.344 certificati e 5.981 pensioni liquidate.

Quarta salvaguardia

Con riferimento alla quarta salvaguardia (legge 124/2013, articoli 11 e 11-bis), invece, sono stati certificati più trattamenti di quelli disponibili: 4.886, contro 2.500. Si tratta dei lavoratori che hanno fruito nel corso del 2011 dei congedi e/o dei permessi per assistere disabili, Visto il superamento del limite previsto l’INPS ha potuto inviare la certificazione solo a coloro che hanno maturato il diritto a pensione, con le vecchie regole, entro il 31 ottobre 2012.

Quinta salvaguardia

Per quanto riguarda la quinta salvaguardia (legge 147/2013), con la quale erano stati previsti 17mila posti disponibili, le certificazioni si sono fermate a quota 3.294, delle quali la maggior parte sono già state messe in pagamento.

Sesta salvaguardia

La sesta salvaguardia è stata prevista dalla  legge 147/2014, e l’invio delle domande era previsto entro il 5 gennaio 2015 con procedure diversi per le varie tipologie di lavoratori, per cui non sono ancora disponibili dati.

=> Confronta con il Report Esodati di dicembre

Screen Shot 2015-01-31 at 16.52.43

(Fonte: Report INPS).

I Video di PMI

Consultazione dei sussidi di disoccupazione INPS