Tratto dallo speciale:

Riforma Pensioni Monti-Fornero estesa a nuovi lavoratori

di Francesca Vinciarelli

scritto il

Pronto il Regolamento che armonizza i requisiti di accesso alle pensioni, previsto dalla Riforma delle Pensioni Monti-Fornero, per il comparto difesa-sicurezza, il comparto vigili del fuoco e soccorso pubblico e le categorie di personale iscritto presso INPS, ex-ENPALS ed ex-INPDAP.

È stato emanato ed è entrato in vigore il regolamento attuativo della Riforma delle Pensioni Monti-Forneto che armonizza i requisiti di accesso al sistema pensionistico del personale del comparto difesa-sicurezza, del comparto vigili del fuoco e soccorso pubblico e delle categorie di personale iscritto presso INPS, ex-ENPALS ed ex-INPDAP.

Riforma delle Pensioni

Il regolamento che estende la Riforma delle Pensioni ai nuovi lavoratori è stato definito nel D.P.R. 28 ottobre 2013, n. 157, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale Serie Generale n.12 del 16 gennaio 2014. L’articolo 24, comma 18, del D.L. n. 201/2011 (Decreto Salva Italia) aveva infatti disposto l’emanazione di un apposito regolamento atto ad armonizzare i requisiti di accesso al sistema pensionistico, tenendo conto delle specifiche peculiarità ed esigenze dei settori di attività e dei rispettivi ordinamenti.

Regolamento

Il regolamento prevede che:

  • il lavoratore che maturi i requisiti anagrafici e contributivi previsti dalla normativa antecedente all’entrata in vigore del regolamento stesso per l’accesso al trattamento pensionistico di vecchiaia o di anzianità entro il 31 dicembre 2013 consegua il diritto alla prestazione pensionistica secondo tale normativa;
  • per i soggetti indicati nel regolamento che maturano i requisiti per il pensionamento a partire dal 1° gennaio 2014 non trovino applicazione le disposizioni di cui all’articolo 12, commi 1 e 2, del decreto-legge 31 maggio 2010, n. 78, convertito, con modificazioni, dalla legge 30 luglio 2010, n. 122, e successive modificazioni;
  • a tutti i requisiti anagrafici e contributivi per l’accesso al pensionamento si applichi la disciplina degli adeguamenti alla speranza di vita di cui all’articolo 12 del decreto-legge 31 maggio 2010, n. 78, convertito, con modificazioni, dalla legge 30 luglio 2010, n. 122, e successive modificazioni.

Per maggiori informazioni consulta D.P.R. 28/10/2013, n. 157 pubblicato in G.U. 16/1/2014, n.12.

I Video di PMI

Pensioni: tutti i modi per ritirarsi nel 2020-21