Tratto dallo speciale:

Esodati: guerra di cifre a Lecce

di Teresa Barone

scritto il

L’INPS stima solo 453 esodati salvaguardati nella la Provincia di Lecce, contro i mille contati dal sindacato generale dei pensionati della Cgil.

L’ennesimo caso di disparità numerica tra il numero di esodati dichiarati dall’INPS e quello stimato, invece, dai sindacati, riguarda questa volta la Provincia di Lecce: solo 453 lavoratori hanno ricevuto la comunicazione per verificare i requisiti necessari per la pensione, mentre Spi Cgil ne ha contato circa un migliaio.

Per l’INPS solo 453 esodati salvaguardati

Il sindacato del pensionati mette in evidenza, inoltre, come complessivamente il numero dei lavoratori esodati salvaguardati siano circa tre volte di più rispetto a quanto dichiarato dall’INPS e dal Ministero, che ne ha individuato solo 120mila.

Scopri tutte le news sugli esodati

Nel Salento, secondo quanto affermato da Ninì De Prezzo, segretario generale Spi Cgil Lecce, la presenza di lavoratori esodati caratterizza soprattutto il settore Tac (Tessile Abbigliamento e Calzaturiero) e in particolare i numerosi  lavoratori in mobilità in deroga.

È sempre il sindacato a promuovere, insieme al Patonato Inca, un servizio di informazione e assistenza previdenziale presso gli sportelli comunali destinato ai lavoratori in attesa di pensione che vogliono verificare i requisiti.

Leggi tutte le news per le PMI della Puglia