Tratto dallo speciale:

Esodati: i requisiti pre-Fornero per la pensione

di Barbara Weisz

scritto il

Pensione di vecchiaia, di anzianità e anticipata: i requisiti pre Fornero che si applicano agli esodati dell'ottava salvaguardia.

Le salvaguardie esodati prevedono che i lavoratori tutelati possano andare in pensione, se in possesso dei requisiti richiesti, con le regole pre Fornero, senza applicare gli innalzamenti dell’età pensionabile né i nuovi paletti contributivi (più stringenti) per la pensione anticipata previsti dalla Riforma Pensioni 2011. Ecco dunque una sintesi dei requisti richiesti ai 30.700 lavoratori coinvolti nell’ottava salvaguardia inserita in Legge di Bilancio 2017.

=> Ottava salvaguardia esodati: le istruzioni INPS

Pensione di vecchiaia

L’età pensionabile pre Fornero prevedeva 65 anni di età per gli uomini e 60 per le donne del privato, 61 anni per le dipendenti del pubblico impiego. In tutti i casi, ci vogliono 20 anni di contributi.

=> Confronta con i requisiti pensione 2017

Pensione di anzianità

Abolita dopo la riforma Fornero (attualmente le due opzioni disponibili sono le pensione di vecchiaia e quella anticipata), la pensione di anzianità prevedeva di ritirarsi con il sistema delle quote che, per i salvaguardati, vengono ripristinate:

  • dipendenti: quota 97,6, con almeno 35 anni di contributi e 61 anni e sette mesi di età. Combinazioni possibili: 62 anni e sette mesi e 35 anni di contributi, 61 anni e sette mesi e 36 anni di contributi;
  • autonomi: quota 98,6 con almeno 35 anni di contributi e 62 anni e sette mesi di età. Combinazioni possibili: 63 anni e 7 mesi e 35 di contributi o 62 anni e 7 mesi e 36 di contributi.

Per raggiungere la quota si calcolano anche le frazioni di mese. In tutti i casi, la contribuzione deve essere effettiva (non si calcolano periodi di contribuzione figurativa malattia o disoccupazione). Alla maturazione del requisito bisogna aggiungere la finestra mobile per la decorrenza della pensione, rispettivamente 12 mesi per dipendenti e 18 mesi per autonomi.

Facciamo un esempio di calcolo che riguarda un ipotetico lavoratore dipendente che accede all’ottava salvaguardia. Ha compiuto 62 anni il 31 marzo 2016, quando aveva 35 anni e sei mesi di contributi. Sommando età anagrafica e contributi, arriva a 97,6. Quindi matura il requisito nel marzo 2016, al compimento dei 62 anni. Ottenuto il via libera per la salvaguardia, la decorrenza della pensione (applicando i 12 mesi di finestra mobile), sarà il primo aprile 2017.

=> Requisiti Pensione dal 2017 in poi

Pensione anticipata

Il requisito pre Fornero è 40 anni di contributi, indipendentemente dall’età anagrafica, a cui si applica una finestra mobile pari a 15 mesi per i dipendenti e 21 mesi per gli autonomi.

I Video di PMI

Quota 100: regole, pro e contro