Tratto dallo speciale:

Pensione anticipata contributiva: differenze uomo donna

di Redazione PMI.it

scritto il

Cosa è la pensione anticipata contributiva, chi può uscire in anticipo dal mondo del lavoro con questa opzione e con quali differenze tra uomini e donne.

Per andare in pensione, uscendo dal mondo del lavoro senza attendere il raggiungimento dei requisiti previsti per la pensione di vecchiaia, una delle possibili strade da percorrere è quella della pensione anticipata contributiva. Vediamo quali sono i requisiti richiesti per accedere alla pensione anticipata contributiva e le differenze, se ci sono, tra uomo e donna.

=> Calcola su PMI.it quando puoi andare in pensione

Pensione anticipata contributiva

La pensione anticipata contributiva si raggiunge al conseguimento dei seguenti requisiti:

  • 64 anni di età;
  • 20 anni di contribuzione effettivamente versata (obbligatoria, volontaria, da riscatto), con esclusione di quella accreditata figurativamente a qualsiasi titolo;
  • assegno maturato pari almeno a 2,8 volte l’assegno sociale.

=> Pensione anticipata 2021: tutte le opzioni in vigore

I vincoli sopra esposti valgono sia per le lavoratrici che per i lavoratori, assicurati presso l’INPS (dipendenti, anche del pubblico impiego, e autonomi). Importante sottolineare, tuttavia, che questa opzione è  riservata solo ai lavoratori che non hanno raggiunto l’età per la pensione anticipata standard e rientrano nel sistema puramente contributivo, ovvero:

  • nuovi assunti dal 1996, quindi privi di anzianità contributiva a tale data. Per utilizzare eventuali contributi versati antecedentemente al primo gennaio del 1996 è possibile effettuare il cumulo con i contributi in Gestione Separata (la pensione sarà interamente calcolata con il contributivo);
  • con anzianità contributiva inferiore a 18 anni al 31 dicembre 1995, purché abbiano anche 15 anni di contribuzione versata, di cui 5 successivi al 1995.

=> Pensione anticipata per dipendenti e autonomi: requisiti a confronto

Non sono previste finestre mobili, ovvero al raggiungimento dei requisiti si inizierà a percepire la pensione, senza alcuno slittamento nell’erogazione del rateo pensionistico.

I Video di PMI