SISTRI

Il SISTRI, Sistema di Controllo della Tracciabilità dei Rifiuti, nasce con l'idea di attuare una semplificazione del processo di gestione e tracciabilità dei rifiuti (ospedalieri, urbani, speciali e pericolosi) ma il suo avvio è stato più volte rinviato e poi sospeso fino al 30 giugno 2013 per motivi di ordine tecnico e legale, per poi andare in vigore dall'1 ottobre 2013 per chi tratta rifiuti pericolosi, mentre per i produttori di rifiuti, Comuni e imprese campane la partenza prevista è il 3 marzo 2014. Di fondo, il SISTRI ha il duplice obiettivo di semplificare l’iter di certificazione e tracciabilità dei rifiuti e di rendere trasparente il ciclo di distruzione dei rifiuti abbattendo i costi sostenuti dalle imprese del settore, ma nella realtà - tra rinvii, stop e modifiche alla normativa - il SISTRI non hai mai centrato le aspettative.

Segui le novità e gli aggiornamenti sulla normativa, i sistemi alternativi e il pagamento dei contributo SISTRI su PMI.it.

SISTRI, pagamenti e proroga

SISTRI Con la Legge di Stabilità 2018 arriva l'ennesima proroga SISTRI, la cui piena operatività slitta ancora di un anno. In particolare, il rinvio a fine anno e alcune semplificazioni sono state inserite nei commi 1134-1135 della Manovra di Bilancio. Proroghe SISTRI Vengono così prorogati al 31 dicembre 2018 i termini entro cui continuano ad applicarsi gli adempimenti e gli obblighi relativi alla gestione dei rifiuti antecedenti alla disciplina del sistema di controllo della tracciabilità dei rifiuti (SISTRI), la non applicazione delle sanzioni relative al sistema informatico per la...

Sanzioni SISTRI: la proroga 2018

sistri-imprese Si prepara l'ennesima proroga SISTRI in Legge di Bilancio: niente sanzioni fino al 31 dicembre 2018. Con lo stop anche a quelle applicate per la mancata iscrizione e l'omesso pagamento. Per ora siamo solo in fase di presentazione degli emendamenti in commissione Bilancio alla Camera, quindi bisogna aspettare l'esame dei testi per avere notizie definitive. I lavori in commissione sono decisivi, i passaggi parlamentari successivi saranno molto veloci, prevedibilmente con voto di fiducia che impedirà ulteriori modifiche. Manovra in aula alla Camera il 19 dicembre, approvazione entro il...

MUD 2017: procedura e scadenza

MUD SISTRI Nonostante le promesse, ormai perpetrate negli anni, di un avvio definitivo del SISTRI con un conseguente doppio al binario fatto di vecchi adempimenti cartacei (formulari, registri e MUD) e SISTRI, arriva anche nel 2017 la scadenza relativa al Modello Unico di Dichiarazione Ambientale, il MUD. => Milleproroghe 2017: un altro anno di SISTRI Il termine fissato per l'invio del MUD 2017 da parte delle imprese e delle amministrazioni che hanno prodotto, gestito, trasportato, recuperato e smaltito rifiuti nel corso del 2016, è stato spostato dal 30 aprile al 2 maggio, per effetto delle...

Il Milleproroghe è legge: guida misure 2017

Proroga Terminato l'iter di conversione in legge del decreto Milleproroghe, approvato in via definitiva, analizziamo misure e novità inserite nel corso del passaggio parlamentare, a partire dallo Spesometro 2017 diventato semestrale, con il dimezzamento degli adempimenti rispetto a quelli previsti dal Collegato alla Legge di Stabilità e comunicazioni dati fatture entro il 16 settembre per il primo semestre ed entro febbraio 2018 per il secondo. => Spesometro: slittano le nuove regole Fra le misure più contestate, lo slittamento di un anno delle norme contro l'esercizio abusivo del...

SISTRI e MUD: novità e scadenze 2017

SISTRI Confermato dal testo del Milleproroghe il rinvio del SISTRI al 2018, mentre si avvicina al scadenza per la presentazione del MUD, Modello Unico di Dichiarazione ambientale: il termine è il 30 aprile, che cade di domenica, quindi la scadenza slitta al 2 maggio. La proroga del SISTRI è contenuta nell'articolo 12 del decreto Milleproroghe, approvato dal Senato, ora alla Camera per il via libera definitivo entro febbraio. => Milleproroghe 2017: un altro anno di SISTRI Il sistema di tracciabilità dei rifiuti è rinviato fino alla data del subentro nella gestione del servizio da parte...

Milleproroghe 2017: un altro anno di SISTRI

Proroga Il SISTRI slitta di un altro anno, confermata per tutto il 2017 la cassa integrazione straordinaria per le aree di crisi industriale complessa, proroga per un anno dei contratti nel pubblico impiego: sono fra le principali novità in materia di lavoro e previdenza contenute nel decreto Milleproroghe 2017, approvato dal Consiglio dei ministri del 29 dicembre. => SISTRI 2017, appello Milleproroghe Partiamo dal SISTRI: il doppio binario prosegue per l'intero 2017, e slitta a fine anno anche il termine ultimo per il subentro del nuovo concessionario. In pratica, tutto rinviato, le regole...

SISTRI 2017, appello Milleproroghe

SISTRI Una storia infinita, della quale non si vede ombra di soluzione, quella del SISTRI, il Sistema di Controllo della Tracciabilità dei Rifiuti nato con buoni propositi di semplificazione e trasparenza del processo di gestione e tracciabilità dei rifiuti ma mai decollato tra rinvii, stop e modifiche alla normativa. In teoria a partire dal 2017 il SISTRI dovrebbe entrare definitivamente in vigore, con la fine del doppio regime – che prevede sia i nuovi obblighi informatici di tracciamento che i vecchi cartacei di tenuta dei formulari di identificazione dei rifiuti (FIR) per il...

SISTRI, manuale nuove procedure

SISTRI È stata aggiornata la Sezione Documenti del sito SISTRI.it: tra i manuali e le guide sono ora disponibili il nuovo manuale operativo SISTRI (Ver. 1.0 del 7 giugno 2016) e le procedure di iscrizione e gestione fascicolo azienda (Ver. 1.0 del 7 giugno 2016). Tali documenti sono stati pubblicati a seguito di approvazione ed autorizzazione del Ministero dell'Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare (DD prot. RINDEC-2016-63 del 7 giugno 2016). => SISTRI 2016: novità e approfondimenti Per quanto concerne il manuale operativo, la versione 1.0 del 7 giugno 2016 rappresenta un...

Da giugno nuove regole SISTRI

SISTRI Prosegue la storia infinita del SISTRI: nuovo testo in Gazzetta Ufficiale ed in vigore dall'8 giugno, con operatività demandata a specifici decreti attuativi del Ministero dell'Ambiente. Nel frattempo, restano validi gli adempimenti attualmente previsti, online sul portale dedicato al sistema di tracciabilità dei rifiuti. Rispetto alla vecchia normativa è stata prevista una procedura semplificata, che consente di effettuare gli adempimenti sulle comunicazioni al SISTRI attraverso le associazioni di categoria. Per il resto non ci sono novità sostanziali: restano le regole relative...

SISTRI e MUD, adempimenti in scadenza

Scadenze A fronte del rinvio al 2017 del SISTRI, anche quest'anno andrà inviato il modello MUD 2016, il l Modello Unico di Dichiarazione Ambientale: la scadenza fissata per la presentazione telematica alle Camere di Commercio, tramite il sito mudtelematico.it è il 30 aprile 2016. Si tratta della stessa scadenza prevista per altri adempimenti ambientali quali il contributo SISTRI ed il diritto annuale per l'iscrizione all'Albo Gestori Ambientali. => SISTRI rinviato al 2017 SISTRI In merito al SISTRI, ricordiamo che il Decreto Legge n. 310/ 2015 (c.d. Milleproroghe) ha prorogato fino al 31...

X
Se vuoi aggiornamenti su SISTRI

inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:

Ho letto e acconsento l'informativa sulla privacy

Acconsento al trattamento di cui al punto 3 dell'informativa sulla privacy