L’Europa chiede alla Grecia di votare “sì” al referendum proposto da Tsipras, ossia a favore del piano dei creditori che implica la non uscita del Paese dall’Euro.