Il ministro del Lavoro, Giuliano Poletti, parla delle modifiche da apportare al mondo del lavoro: mai parlato di cottimo, l’orario di lavoro deve restare, ma non deve essere l’unico elemento a cui riferirsi.