L’Italia è pienamente nell’ambito delle regole europee” ha dichiarato il ministro dell’Economia, Pier Carlo Padoan: “quest’anno il debito si stabilizza e dall’anno prossimo continua a scendere a tassi sostenuti tanto che è pienamente in rispetto della cosiddetta regola del debito richiesta dal Patto di stabilità”. Nel DEF, per il 2016 l’Italia invoca la clausola delle riforme strutturali, “che consente un sentiero più lento di aggiustamento del saldo strutturale che sarà raggiunto nel 2017”.