Tratto dallo speciale:

Olivetti: Big Data e IoT, la valorizzazione dei dati per il business

di Redazione PMI.it

scritto il

In che modo Big Data e Internet of Things possono generare valore e far crescere il Business? La risposta nel webinar di Marco Marchesi, Olivetti.

Lo sviluppo della cultura dell’innovazione in ambito professionale non può prescindere dalla conoscenza del mondo dei Big Data, una risorsa preziosa per le aziende che guardano verso il futuro promuovendo strategie competitive efficaci. Comprendere il valore dei dati, scoprire come valorizzarli e conoscere i vantaggi che derivano da una corretta Data Monetization è l’obiettivo del webinar “Big Data e IoT: la valorizzazione dei dati per il Business” tenuto da Marco Marchesi, Communication & External Relations di Olivetti, la Digital Farm per l’IoT del Gruppo TIM.

Collaborando attivamente al progetto ‘Operazione Risorgimento Digitale’ – la grande alleanza per la diffusione della cultura digitale promossa da TIM e oltre 40 partner, mettendo a disposizione gratuitamente contenuti formativi e divulgativi a beneficio delle aziende – il brand storico dell’industria italiana e polo digitale del Gruppo TIM offre un contenuto ricco di informazioni e spunti di riflessione in materia di Big Data e Internet of Things, analizzandone potenzialità, applicazioni pratiche, vantaggi e possibili rischi.

Cosa si intende per Data Monetization e IoT

Con il termine Data Monetization si fa riferimento alla possibilità di monetizzare i dati, trasformandoli in merce di scambio e attribuendo un valore che permette di raggiungere uno o più obiettivi. Un processo che può avvenire internamente all’azienda, attraverso lo sviluppo di diverse progettualità di Analytics, oppure attraverso la condivisione dei dati con attori esterni. Per Internet of Things IoT o Internet delle cose, invece, si intende la possibilità di connettere un oggetto alla rete Internet, favorendo interconnessioni tra gli oggetti stessi e tra questi e gli utilizzatori, permettendo lo scambio di dati e informazioni.

Big Data e IoT sono in grado di generare valore non solo dal punto di vista economico, creando benefici e vantaggi percepibili concretamente sia dall’impresa sia dai consumatori. Per le aziende, in particolare, poter disporre di un vasto archivio di informazioni aiuta a prendere decisioni efficaci e a posizionarsi sul mercato in modo favorevole.

Imprese e dati: come usarli per il business

Le imprese di tutti i settori hanno a disposizione un’enorme quantità di dati che possono diventare una leva efficace per il successo e la crescita del business. Dietro la produzione dei Big Data si cela la costante evoluzione tecnologica e l’aumento esponenziale delle applicazioni digitali, scenario che richiede un notevole sforzo per raccogliere, analizzare e gestire le informazioni in modo da migliorare i prodotti e i servizi offerti, nel pieno rispetto della privacy.

Le fonti di questa mole di dati sono numerose e comprendono, ad esempio, i Social Network e i device mobile in generale. Altrettanto numerose sono le tecnologie che permettono di lavorare i dati e di trarne vantaggio, tra le quali la Blockchain, il 5G e l’Intelligenza Artificiale. Focalizzando l’attenzione sulle reti mobili, attraverso l’uso dei cellulari e smartphone è possibile raccogliere vaste quantità di informazioni monetizzabili relative al comportamento generale. I device portatili agiscono come una rete capillare di sensori per fornire dati sulla presenza, sulla mobilità e sull’interazione tra le persone, analisi che permettono, ad esempio, di pianificare interventi ad hoc sul territorio nel pieno rispetto di quanto stabilito dal Garante della Privacy e dalla normativa europea GDPR per proteggere i dati personali. Anche le abitudini relative all’utilizzo delle App sono una preziosa fonte di informazioni monetizzabili, utili per identificare ‘cluster’ comportamentali soprattutto in riferimento a specifiche generazioni.

Big Data e IoT: applicazioni e scenari

Il webinar offre l’opportunità di scoprire diversi ambiti di applicazione dei Big Data e approfondire alcuni scenari che permettono di valorizzare questa risorsa al meglio, ottenendo vantaggi a trecentosessanta gradi.

Industria

Il comparto industriale dispone di grandi quantità di dati che informano sulle vendite, sul funzionamento dei macchinari, sui resi, sulla fatturazione e sul rapporto con la clientela. Analizzarli e trasformarli in conoscenza significa, ad esempio, ridurre l’impatto ambientale e semplificare le procedure che producono più scarti.

Agricoltura

Una corretta raccolta di informazioni in ambito agricolo – realizzabile sfruttando le innovazioni tecnologiche – consentirebbe di valutare interventi mirati a migliorare la qualità del terreno, ottenendo previsioni accurate sul raccolto.

Utilities

Le aziende utilities hanno a disposizione una base ampia di informazioni che vengono utilizzate, ad esempio, per pianificare interventi e capire i trend legati ai consumi. Il fine è quello di garantire offerte mirate che rispondano a bisogni effettivi.

Retail

Dai negozi di prossimità ai centri commerciali, il mondo del retail può contare su una mole di dati che si rivela utile per programmare sconti e offerte, per prevedere il fatturato e prendere decisioni in merito ai prodotti da proporre o eliminare dalla vendita.

Automotive

Anche nel settore automotive i Big Data vantano un elevato potenziale predittivo, utile per rispondere alle esigenze dei clienti e limitare interventi di manutenzione invasivi.

Smart Home

La casa è sempre più popolata di elettrodomestici e contatori connessi che generano dati e informazioni in modo costante, ma anche di computer e postazioni di lavoro dotate delle tecnologie più avanzate che possono realmente migliorare il comfort e la qualità della vita.

Salute

In ambito sanitario i Big Data possono rivelarsi utili per potenziare le attività di prevenzione, per gestire le emergenze e ottenere diagnosi e cure appropriate: si tratta sempre dell’accesso a dati statistici nel pieno rispetto della privacy.

Sport

La tecnologia migliora le prestazioni sportive, tuttavia lo scambio di dati in quest’ambito permetterebbe di produrre prodotti mirati, proporre attività salutari e programmare visite preventive.

Aeroporti

Gli aeroporti si caratterizzano anche per la presenza di spazi commerciali, attività che impostano le strategie di marketing tenendo conto dell’analisi dei dati di cui dispone la struttura: le informazioni che riguardano l’afflusso dei passeggeri, ad esempio, aiutano a impostare un’offerta di servizi ad hoc.

=> Guarda il webinar Olivetti: Big Data e IoT, la valorizzazione dei dati per il business

Operazione Risorgimento Digitale offre ai professionisti delle PMI  Digital Skills, il corso di formazione in modalità elearning che prevede la certificazione con rilascio dell’Open Badge. La fruizione dell’intero percorso attesta l’acquisizione delle 21 competenze digitali relative alle 5 aree di competenza del Framework DigComp 2.1: Informazione, Comunicazione, Creazione di contenuti, Sicurezza e Problem Solving.

La partecipazione a Digital Skills è gratuita. Per iscriverti vai QUI

I Video di PMI