ITS e l’architettura ARTIST

di Andrea Spiezia

scritto il

Con Intelligent Transport Systems si intendono quei progetti che consentono di applicare l'ICT al sistema dei trasporti. Per ARTIST si intende un'ARchitettura Telematica Italiana per il Sistema dei Trasporti

Le fasi di sviluppo di ARTIST

L’attuale Versione 1 dell’architettura ARTIST è stata sviluppata attraverso sette distinte fasi ognuna delle quali accompagnata da un documento di riferimento:

  1. Analisi dell’attuale sviluppo dei sistemi ITS: si tratta di una ricognizione generale sulla telematica per i trasporti sia a livello nazionale sia internazionale. Descrive la situazione attualmente esistente sui sistemi, i servizi e gli standard già in uso ed i loro sviluppi. L’indagine prende in considerazione le iniziative simili ad ARTIST, avviate in ambito europeo e non (KAREN, FRAME-NET, ACTIF, Architettura ITS Americana, ecc…).
  2. I Requisiti Utente: Costituiscono, in pratica, la lista degli obiettivi che l’Architettura deve soddisfare, e sono l’insieme minimo di necessità – in termini di servizi richiesti – a cui deve fornire una soluzione. I Requisiti Utente, individuati preliminarmente allo sviluppo dell’Architettura ne costituiscono, quindi, l’asse portante per tutto il suo successivo sviluppo.
  3. L’Architettura Logica: I servizi individuati dai Requisiti Utente vengono necessariamente erogati tramite processi, funzionalità e flussi di dati: con l’Architettura Logica questi processi, funzionalità e flussi vengono formalizzati ad alto livello.
  4. L’Architettura Fisica: L’Architettura Fisica suggerisce ipotesi su come raggruppare e dislocare fisicamente le diverse funzionalità descritte nell’Architettura Logica, in modo da formare un sistema che possa materialmente essere implementato. Oltre a descrivere la metodologia da applicare nel progetto dello schema fisico, fornisce una serie di schemi esemplificativi.
  5. L’Architettura Organizzativa: L’Architettura Organizzativa ha l’obiettivo di evidenziare quei determinati aspetti – organizzativi, ed inerenti ai modelli di business – in grado di rendere effettivamente erogabili i servizi che l’Architettura Logica definisce a livello funzionale. Spesso, infatti, servizi che sotto questo punto di vista sono ben disegnati, non trovano poi effettiva applicazione nel mondo del business, in quanto i modelli organizzativi adottati non sono altrettanto validi. L’Architettura Organizzativa è, rispetto alle esperienze di oltre confine, una peculiarità dell’Architettura italiana.
  6. Lo Strumento di Navigazione: Per consentire l’impiego di ARTIST da parte della più ampia platea di utenti possibile, è stato creato un tool informatico per navigare in modo interattivo all’interno dell’Architettura. Questo strumento permette all’utente generico di navigare in ARTIST, secondo prospettive personalizzate, in maniera agevole e rapida; di scaricare la documentazione relativa a parti o viste parziali dell’Architettura; di accedere ad un certo numero di capitolati tipo.
  7. Il Glossario: Raccoglie i vocaboli comunemente utilizzati in ambito ITS.

ARTIST sta diventando il punto di riferimento per tutti i progetti, in ambito regionale, che ci auguriamo possano nei prossimi anni dare il loro contributo per rendere gli spostamenti su strada più comodi, efficienti e soprattutto sicuri.

I Video di PMI

Sanzioni per omessa Certificazione Unica