La gestione turistica del parco dell’Etna e la soluzione Twin

di Ignazio Burgio

scritto il

I visitatori del parco dell'Etna potranno presto girare nel parco con un ricevitore audio che trasmette informazioni sulla visita. Il tutto grazie alla soluzione Twin

Ciò tra l’altro va anche a vantaggio della loro necessità energetica, poiché per alimentare una potenza così ridotta bastano 4 semplici batterie stilo ricaricabili, anche con l’ausilio dell’energia solare. Di fatto quindi ogni trasmettitore è completamente autonomo e svincolato dall’alimentazione centralizzata. Ogni trasmettitore, dotato di un microcontroller interno, genera un codice univoco che viene costantemente trasmesso da un emettitore radio, un po’ come accade per i radiofari, destinato ad essere captato ed elaborato dai ricevitori MP3 in dotazione ai visitatori. Ogni volta che l’antenna di un ricevitore entra nel raggio d’azione del trasmettitore, questa capta il segnale ed il codice ad esso associato, lo demodula e lo consegna al software del proprio microcontroller, il quale a sua volta avvia la riproduzione del file audio (o anche testo nel caso del palmare) corrispondente al codice ricevuto, ossia pertinente al luogo d’interesse.

Il trasmettitore, tuttavia, non smette di emettere il suo codice: in tal modo se sopraggiunge subito dopo un altro visitatore, questi può ascoltare sin dall’inizio la registrazione audio sul proprio MP3 in maniera autonoma e indipendente rispetto ai dispositivi degli altri escursionisti. Il medesimo software residente sull’MP3 si preoccupa anche di ignorare gli altri codici uguali costantemente captati dall’antenna del ricevitore, in modo da evitare di far ripetutamente ripartire da capo il file audio prima che questo raggiunga la fine. Se il visitatore indugia sul posto anche dopo, viene lasciato passare un certo tempo predefinito prima che il ricevitore torni a riproporre il medesimo brano. Ugualmente se l’escursionista si sposta in un’altra zona prima della fine della registrazione, il software dell’MP3 lascia in ogni caso concludere il brano iniziato per poi far partire il seguente in base al nuovo codice captato.

È previsto, comunque, che l’utente possa interagire con le registrazioni tramite i classici tasti dell’MP3: STOP, per bloccare la registrazione; REPEAT, per riascoltare il brano dall’inizio; VOL per la regolazione del volume ed un tasto opzionale per ascoltare altri file relativi allo stesso punto d’interesse. I file audio naturalmente non si limitano a descrivere il luogo in cui ci si trova (rocce, piante, ecc.), ma forniscono, ad esempio, anche informazioni relative alla scelta di nuovi itinerari.
Da quanto detto ci si può dunque rendere conto di quanta flessibilità sia dotato questo sistema. Inoltre, così come si attivano brani di differenti lingue a seconda della nazionalità del turista, si possono anche riprodurre voci diverse (tutte comunque di doppiatori professionisti) e informazioni più o meno dettagliate in base anche all’età dei visitatori e al loro livello culturale.

I Video di PMI

Servizi online della PA: credenziali di accesso