Spread

Differenziale tra due tassi di interesse, in ambito finanziario può essere riferito a più contesti: per un’economia nazionale, lo spread è la differenza tra titoli pubblici ad esempio tra Btp italiani e Bund tedeschi: un eccessivo differenziale rispetto a titoli di Stato più forti deprezza i propri e spaventa i mercati, che li percepiscono pericolosi e quindi non li acquistano. In ambito bancario lo spread è anche il margine che un istituto di credito applica al tasso di interesse con cui eroga finanziamenti, come ad esempio i mutui.

Tutti gli articoli

Conte rinuncia al Governo, Mattarella convoca Cottarelli

Borsa debole e spread in salita: in attesa della lista dei ministri del Governo, salgono i timori di un Esecutivo italiano anti-Europa e favorevole all’uscita dall’Euro. E’ scontro istituzionale e Conte rinuncia. Mattarella convoca Cottarelli.

Spread e Borse: è di nuovo allarme

Crollano le Borse mondiali, Milano maglia nera d’Europa con perdite del 5%, spread di nuovo in salita, petrolio in discesa, crisi delle banche sullo sfondo: scenario e prospettive.

Google News

lMU, Esodati e Spread nella Google Zeitgeist 2012

Il calcolo IMU è nella top ten dei termini più di tendenza su Google nel 2012, e nelle classifiche settoriali ci sono anche il lavoro, lo spread, gli esodati, e i giovani choosy del ministro Fornero: Google Zeitgeist 2012 in Italia e nel mondo.

Fondo Salva Stati: ESM e Fiscal Compact al via

Via libera al Fondo Salva Stati: ESM al debutto l’8 ottobre, sbloccati i piani salva-Euro della BCE, reazioni positive in Borsa, con prospettive di ripresa economica e ricadute positive per i finanziamenti alle imprese.

Bce, il piano anti-spread e gli effetti sulle PMI

La Bce annuncia il via libera al possibile acquisto illimitato di titoli di stato da uno a tre anni dei Paesi in difficoltà. Per le PMI italiane, la prospettiva di un effetto positivo sul fronte dei tassi sui prestiti: le cifre.

Crisi Euro: come la BCE salverà l’Europa

Come difendere Eurolandia dalla speculazione e uscire dalla crisi dell’euro: licenza bancaria al Fondo Salva Stati (Efsf-Esm), con capacità illimitata di finanziamento presso la BCE.