Speciale Prestiti imprese

Mutui
Mutui

Quali sono, quali requisiti richiedono e come accedervi in concreto.

 

I prestiti alle imprese di ogni dimensione (microimprese, PMI e corporate) rispondono all’esigenza di liquidità per investire nel proprio business ed accrescere la propria competitività sui diversi mercati.

 

Su PMI.it le ultime novità, le regole di accesso, i requisiti e le garanzie richieste e le agevolazioni caso per caso.

Ultime notizie

Le soluzioni di credito offerte da soggetti pubblici e privati – in alternativa ai contributi statali o ai bandi di finanziamento – sono varie ed eterogenee, finalizzate al consolidamento del capitale o allo sviluppo dell’attività, o più semplicemente al pagamento delle spese correnti di una qualunque azienda.

In molti casi sono richiesti alcuni requisiti di affidabilità finanziaria.

Tipologie di prestito

Prima di chiedere un prestito bisogna conoscere l’A,B,C del mondo del credito, a partire dalle forme di finanziamento che è possibili ottenere e dai requisiti e/o garanzie necessarie.

Cominciamo dalla tipologia dei prestiti che le banche erogano:

  1. breve termine con durata fino a 36 mesi, per esigenze di cassa (credito di cassa, fido di cassa, smobilizzo crediti, anticipo fatture, credito di firma, ecc.);
  2. medio termine oltre i 36 mesi (es.:prestito chirografario senza garanzie reali, fino a 8 anni);
  3. lungo termine oltre il termine decennale (es.: mutuo ipotecario aziendale).

Leasing e factoring

Il leasing consente di dilazionare i costi IVA in base ai canoni da versare (inferiori rispetto ad un mutuo e dueducibili fiscalmente) e si diventa eventualmente proprietari dei beni oggetto del contratto pagandone il riscatto finale.

Il factoring è la cessione dei crediti commerciali dell’impresa (fatture esigibili) ad un intermediario (factor) che ne anticipa l’importo e si occupa della gestione e del recupero crediti assumendosi il compito della riscossione trattenendo una quota a garanzia.

Prestiti con Garanzia di Stato

Le garanzie pubbliche a sostegno dei prestiti bancari servono a sopprerire alla mancanza di garanzie proprie e permettono di accettere al credito in maniera più rapida, con un preammortamento più lungo e condizioni contrattuali più favorevoli.

Si tratta di formule specifiche, di norma previste nell’ambito delle attività del Fondo di Garanzia PMI oppure di SACE e CDP, spesso nell’ambito di un Quadro Temporaneo di aiuti di Stato, come avvenuto durante l’emergenza Covid e ora con la crisi ucraina.

Requisiti di accesso ai prestiti per PMI e imprese

Prima di concedere un prestito le banche valutano il rating finanziario dell’azienda che lo richiede: struttura societaria, fatturato, posizione debitoria, ecc.

Un altro aspetto fondamentale è la dimensione d’impresa, dal momento che esistono prestiti dedicati specificamente alle PMI, la cui definizione di riferimento è di norma quella UE e non quella italiana.

Ditte individuali e microimprese fino a 10 dipendenti con fatturato annuo (o bilancio) fino a 2 milioni di euro hano poi ulteriori linee di credito dedicate.

Tutti gli articoli

Experian e AideXa, l’instant lending a misura di PMI

Le potenzialità dell’Open Banking alla base della partnership fra Experian e Aidexa e del servizio di istant lending che valuta in poche ore il merito di credito: PMI.it intervista Angelo Padovani e Roberto Nicastro.