MUD

SISTRI e obblighi sui rifiuti: conto alla rovescia per le Pmi

E tanto tuonò che piovve: lo scorso luglio, a mitigare gli eccessi della calura estiva e delle novità , che in materia di rifiuti erano oramai prossime alla linea linea di partenza, era stata la proroga al primo ottobre per l’avvio del SISTRI, il “nuovissimo” sistema di tracciabilità  dei rifiuti. Ora, si avvicina alla nuova scadenza. […]

Doppio rischio di impresa

Nel nostro paese, la normativa vigente riserva un trattamento agevolato al settore agricolo, in quanto viene riconosciuto, agli imprenditori del settore primario, un doppio rischio d’impresa. Al normale rischio a cui è sottoposta ogni realtà  aziendale, si somma il rischio dovuto agli eventi atmosferici che possono influire in modo pesante sulla resa dell’attività  agricola. Esistono […]

MUD 2010: software e scadenza 30 giugno

Ricordiamo che è disponibile per il download il software per la compilazione del MUD 2010, il modello unico di dichiarazione ambientale la cui data di presentazione è stata prorogata al 30 giugno

MUD 2010 e SISTRI: transizione complessa per le Pmi

L’introduzione del SISTRI (il nuovo sistema di tracciabilità  dei rifiuti) prevede la sostituzione degli adempimenti tradizionali, sinora a carico delle aziende alle prese con la gestione dei propri rifiuti prodotti. Ossia: Registri di carico e scarico; Formulario identificativo dei rifiuti (FIR); Modello Unico di Dichiarazione Ambientale (MUD) E’ chiaramente ancora in atto la transizione tra […]

Gestione rifiuti e tracciabilità  con SISTRI: novità  per le Pmi

Il Ministero dell’Ambiente istituisce dal 2010 il SISTRI , nuovo sistema informatico di controllo della gestione dei rifiuti (Decreto Ministeriale 17 dicembre 2009, pubblicato nel Supplemento ordinario di ieri 13 gennaio 2010 alla Gazzetta Ufficiale). La novità  risale addirittura alla Legge Finanziaria del 2007: tramite una chiavetta Usb contenente un software per l’identificazione – di […]

MUD 2009: entro aprile, ma senza novità

Ancora pochi giorni per presentare la Dichiarazione Ambientale con il modello MUD 2009. Ancora per quest’anno rinviato l’obbligo di presentazione telematica. Online i software e le guide