dipendenti

Aumenta la produttività  se il dipendente partecipa agli utili aziendali

Aumentare la produttività  coinvolgendo i lavoratori nei risultati economici dell'impresa e inserire in busta paga il controvalore del maggiore impegno profuso con effetti immediati sui salari e sui consumi. E' questa la politica di sviluppo delle imprese vista dal ministro del lavoro, Maurizio Sacconi presentata nel Codice della partecipazione, documento aperto che si propone di […]

Ferie residue: indicazioni pratiche per aziende e dipendenti

Per ogni anno di attività , come abbiamo già  spiegato il lavoratore ha diritto a un periodo di ferie retribuite la cui durata è fissata dalla contrattazione collettiva o dal contratto di assunzione, comunque in una misura non inferiore a 4 settimane. Dal 29 aprile 2003, si distinguono tre periodi diversi di ferie.

Privacy: nessuna autorizzazione per allontanarsi dal posto di lavoro

Secondo il Garante per la protezione dei dati personali viola la dignità  e la riservatezza delle persone il datore di lavoro che obbliga i propri dipendenti a richiedere l’autorizzazione scritta per andare in bagno o, comunque, per allontanarsi temporaneamente dalla postazione di lavoro. Sulla scorta di tale principio, il Garante ha giudicato illecito il trattamento […]

Creatività  dei dipendenti e collaborazione: leva di sviluppo produttivo

Da sempre le aziende cercano di ottenere il massimo dai propri dipendenti, sia con incentivi di tipo economico, sia con altre tipologie di incentivo: tempo libero, maggiore coinvolgimento e via dicendo; cercando quindi di puntare su leve di tipo differente che soddisfino non solo i bisogni primari. La leva della creatività  e della responsabilizzazione è […]

Redditi da lavoro dipendente in Italia

I dati Ancot sulle dichiarazioni dei redditi 2008 confermano il gap Nord-Sud, indicano una media di 19.330 euro annui e pongono sul podio la Lombardia

Lavoro: opportunità  del contratto a chiamata

Il contratto di lavoro a chiamata (ovvero contratto di lavoro intermittente) è una tipologia di rapporto (poco conosciuto) di lavoro subordinato che prevede prestazioni lavorative discontinue (pertanto intermittenti), ma limitate ai casi previsti dalla legge ovvero dalla contrattazione collettiva. La caratteristica di questa tipologia di rapporto è data dal fatto che le obbligazioni di lavoro […]

Dipendente non batte scontrino: può essere licenziato (e spiato)

Con la sentenza n. 26991 del 22 dicembre 2009, la Corte di Cassazione ha confermato il licenziamento di un dipendente che non rilasciava ai clienti lo scontrino fiscale. Nel caso di specie, un’addetta al bar era stata “pizzicata” a emettere scontrini durante l’orario di servizio. La scoperta era stata fatta da una agenzia investigativa incaricata […]

Modello 770 semplificato: analisi della bozza 2010

Nei giorni scorsi è stata pubblicata la bozza relativa al Modello 770 semplificato 2010 attraverso il quale i sostituti di imposta potranno comunicare i dati fiscali relativi alle ritenute operate, in particolari i dati relativi ai soggetti cui sono stati corrisposti nel 2009 redditi di lavoro dipendente, equiparati e assimilati, indennità  di fine rapporto, prestazioni […]

Lavoro e comunicazioni obbligatorie: il Ministero aggiorna i modelli

Come noto, la nuova procedura di comunicazione prevista dall’art. 1 della legge 27 dicembre 2006, n. 296 (Finanziaria 2007) ha stabilito che in caso di rapporto di lavoro subordinato e di lavoro autonomo in forma coordinata e continuativa, anche nella modalità  a progetto, i datori di lavoro privati, compresi quelli agricoli, gli enti pubblici e […]