dipendente

Tutti gli articoli

L’obbligo di diligenza del lavoratore

Nell'ambito dello svolgimento della sua attività , il lavoratore è soggetto a numerosi obblighi: oltre a quelli di lealtà , riservatezza (giusto per citarne alcuni) egli deve usare nel suo lavoro la diligenza richiesta dalla natura della prestazione e dall’interesse dell’impresa e dipende dalle mansioni assegnate (posizione del dipendente con riferimento alla sua qualifica professionale, alla natura […]

Patto di prova: la forma scritta è sempre necessaria

Aziende, attenzione a come stilate i contratti: con ricorso al Tribunale del Lavoro – al fine di ottenere la declaratoria di illegittimità  del licenziamento per mancato superamento del periodo di prova – un lavoratore ha ottenuto il riconoscimento di nullità  del patto di prova in quanto sottoscritto dopo l’inizio effettivo del rapporto di lavoro. Sia […]

Licenziamento: il dipendente va ascoltato

L’art. 7 della legge n. 300/1970 sancisce a carico del datore di lavoro l’obbligo, prima di emettere un qualsiasi provvedimento disciplinare al lavoratore, di contestargli l’addebito e di sentirlo a difesa. Secondo l’orientamento giurisprudenziale prevalente, una corretta interpretazione di detta norma porta ad affermare che la disposizione dell’audizione del lavoratore si renda obbligatoria per il […]

Dipendente in malattia che lavora altrove rischia licenziamento

Secondo la sentenza della Cassazione del 28 ottobre 2010, n. 22029, la ratio che giustifica il licenziamento in caso di svolgimento di altra attività  lavorativa da parte del dipendente durante il periodo di malattia va ravvisata nella violazione dei doveri generali di correttezza e buona fede e degli specifici obblighi contrattuali di diligenza e fedeltà . […]

Ferie residue: indicazioni pratiche per aziende e dipendenti

Per ogni anno di attività , come abbiamo già  spiegato il lavoratore ha diritto a un periodo di ferie retribuite la cui durata è fissata dalla contrattazione collettiva o dal contratto di assunzione, comunque in una misura non inferiore a 4 settimane. Dal 29 aprile 2003, si distinguono tre periodi diversi di ferie.

Dipendente non batte scontrino: può essere licenziato (e spiato)

Con la sentenza n. 26991 del 22 dicembre 2009, la Corte di Cassazione ha confermato il licenziamento di un dipendente che non rilasciava ai clienti lo scontrino fiscale. Nel caso di specie, un’addetta al bar era stata “pizzicata” a emettere scontrini durante l’orario di servizio. La scoperta era stata fatta da una agenzia investigativa incaricata […]

Apostrofare duramente un dipendente è reato

Lo ha stabilito una sentenza della Corte di Cassazione – Quinta Sezione Penale – respingendo il ricorso del responsabile di una società  di Catania denunciato da un proprio dipendente per aver pronunciato nei suoi confronti l’infelice frase “lei non capisce un…” Il Tribunale di primo grado e la Corte d’Appello di Catania avevano ritenuto sussistente […]