Articolo 18 Statuto dei Lavoratori

Jobs Act: decreto attuativo sul nuovo indeterminato

Approvati i primi decreti del Jobs Act: al via il contratto a tempo indeterminato a tutele crescenti, riforma dell’ASPI e modifiche all’articolo 18 con nuove regole su licenziamenti, reintegro e indennizzo.

Jobs Act, verso i primi decreti attuativi

Due decreti attuativi del Jobs Act entro Natale su contratto a tutele crescenti e ammortizzatori sociali, ancora dibattito su licenziamenti e articolo 18 nel vertice tra governo e parti sociali.

Riforma Lavoro, cosa dice lo Statuto dei Lavoratori

L’articolo 18 è una delle norme più dibattute dello Statuto dei Lavoratori (legge 300/1970) – tra le leggi più importanti del diritto del lavoro italiano – ma non è certo l’unica: la Riforma del Lavoro Renzi contenuta nel Ddl Delega prevede infatti di rivoluzionarlo sotto vari aspetti: licenziamenti, controllo a distanza, mansioni dei lavoratori, rappresentanze sindacali.

Riforma del lavoro, la storia dell’articolo 18

Comunque vada, la riforma del lavoro contenuta nel ddl delega, fulcro del jobs act, è destinata a cambiare radicalmente la legge di riferimento nel italiano, lo Statuto dei lavoratori, soprattutto sul fronte più dibattuto: l’articolo 18. Intorno alla norma che stabilisce il reintegro del lavoratore ingiustamente licenziato nelle aziende sopra i 15 dipendenti si sono giocate, […]

Riforma Lavoro Renzi: spiragli sull’articolo 18

Nuova linea Renzi su Riforma del Lavoro e Jobs Act: reintegro per licenziamenti discriminatori e disciplinari, estensione ammortizzatori sociali, TFR, tutele crescenti per ogni indeterminato, via i contratti a progetto.