Gli acquisti della Pubblica Amministrazione

di Rosalba Mancuso

scritto il

Gli acquisti della Pubblica Amministrazione come fonte di reddito e fonte di innovazione

Ognuna di esse riveste un’estrema importanza per il funzionamento degli acquisti online delle Pubbliche Amministrazioni, ma anche per i partecipanti alle gare, i fornitori, in una sorta di punto di incontro tra pubblico ed imprese che solo nell’ambito virtuale della Rete diviene, davvero, reale. Le convenzioni sono degli accordi per determinate categorie merceologiche, che la Consip stipula con vincitrici di gare d’appalto, indette dalla stessa società pubblica, in cui le aggiudicatarie si impegnano ad accettare, alle condizioni previste dal bando di gara, ordinativi e forniture da parte delle Pubbliche Amministrazioni. In tal modo, gli enti pubblici potranno evitare i costi di proprie gare ed ottenere i beni richiesti a prezzi standard. Gli enti pubblici interessati a determinati acquisti possono consultare l’apposita pagina del sito dedicata alla pubblicazione e descrizione delle convenzioni in corso.

L’utente registrato, sia esso ente pubblico o impresa, potrà così accedere al menu di ricerca delle convenzioni per categoria merceologica, per stato di attuazione della gara ed alla pagina con le convenzioni in evidenza. Un modo facile, veloce, per acquistare in un click materiale di cancelleria, pc, stampanti, software, arredi, energia elettrica e gas naturale, autoveicoli. Il Mercato Elettronico è un servizio complementare a quello delle convenzioni e si presenta come una specie di vetrina, un punto di incontro tra domanda ed offerta, dove, previa registrazione, i potenziali fornitori della PA espongono i loro prodotti e gli enti pubblici interessati possono effettuare ordini ed acquisti in base al loro fabbisogno. Il Mercato Elettronico presenta categorie merceologiche che non sono oggetto di convenzione, o che potrebbero esserlo, ma vengono acquistate in quantità minore, più spesso o in modo frazionato.

Le gare telematiche sono procedure di approvvigionamento di beni e servizi indette tramite appalti online, dove la documentazione dei partecipanti non viene presentata in busta chiusa, ma direttamente via web. È un modus operandi disciplinato dal D.P.R. n. 101 del 4 aprile 2002; viene usato per la stipula delle Convenzioni indette dalla Consip, ma anche dalle singole amministrazioni pubbliche che vogliono indire proprie gare per coprire determinate esigenze di approvvigionamento. In tal caso, la Consip fornirà all’amministrazione interessata tutto il necessario supporto. La Consulenza per progetti specifici è offerta alle Pubbliche Amministrazioni, per indirizzarle verso una maggiore razionalizzazione della spesa, tenendo conto delle specifiche esigenze ed esperienze maturate all’interno della struttura organizzativa dell’ente di riferimento.

Uno dei progetti in cui la Consip si propone come soggetto ideale per la consulenza e l’e-procurement di beni e servizi per la PA è quello degli Acquisti Verdi, cioè di tutti gli acquisti che gli enti pubblici effettuano nel rispetto dei principi di eco-compatibilità e risparmio energetico. Questa tipologia di acquisti riguarda l’approvvigionamento di fonti energetiche, ma anche di beni che rispettano determinati criteri di compatibilità ambientale, in tutto il loro ciclo di vita, dall’uso fino al loro smaltimento.

I Video di PMI

Conta l’r-commerce più dell’e-commerce?